Sport

La New Taranto C5 si ferma: la Futura Matera vince in rimonta


Futura Matera 3 – New Taranto 2

Alla Tensostruttura di Via dei Sanniti, è di scena il big match de “L’Immacolata” per le primissime posizioni della classifica tra il Futura Matera e il forte New Taranto. I rossoblù ospiti arrivano nella capitale europea della cultura forti del terzo posto in graduatoria, con sole due lunghezze di vantaggio sui materani quarti: una vittoria proietterebbe gli jonici nella scia del Bisignano capolista. D’altra parte, i padroni di casa, non vogliono deludere il numeroso e caldo pubblico presente, provando in tutti i modi a perfezionare l’operazione “sorpasso”. I primi minuti di gioco sono caratterizzati da enorme intensità e da un grande equilibrio: è uno scontro diretto di quelli veri. Al 4’, sono i locali a trovare il vantaggio: Joao Alonso aggancia un pallone sul versante destro d’attacco biancazzurro, lascia partire un destro debole e centrale sul quale Masiello interviene con colpevole ritardo, lasciandosi sfilare il pallone sotto le gambe. 1-0.

E’ immediata la reazione Jonica: al 6’, Lacarbonara aggancia la sfera all’altezza del versante destro d’attacco, mette una palla “velenosa” sul “secondo” palo che viene sfortunatamente “corretta” in rete dal difensore Stigliano. Autogol. 1-1.  Al 13’, il gol che completa la rimonta jonica: Bottiglione soprende Belluzzo su calcio di Punizione, dalla media distanza. Sul finire della prima frazione, il match comincia ad incattivirsi: si intravedono i primi falli tattici e le prime ripartenze “stoppate” con la forza. Fioccano i cartellini gialli. Il primo tempo si conclude con il parziale di 1-2, meritato il vantaggio rossoblù. Fin dai primi minuti della ripresa, si capisce che la “musica” sta cambiando: c’è in campo un Matera diverso, che costringe gli ospiti a ripiegare nella propria metàcampo. Nonostante la costante pressione dei lucani, il “fortino” rossoblù sembra resistere.

I biancazzurri devono inventare qualcosa se vogliono recuperare la partita: all’ 11’, Mister Gasparetto decide di entrare in campo e di rischiare il “quinto uomo” o “portiere di movimento”. Sarà la mossa decisiva. Dopo un minuto buono di possesso palla, la retroguardia tarantina dimentica di marcare Perrucci, il quale, solo, dentro l’area di rigore, raccoglie il perfetto suggerimento di Gasparetto e mette in rete il pallone del 2-2. Gli ospiti non ci stanno e provano a tornare avanti. Al 15’, è “sanguinoso” il pallone regalato a Perrucci dai laterali tarantini, ripartenza fulminea del giovane biancazzurro, grande palla filtrante per Mancini, il quale batte per la terza volta Masiello: 3-2, la rimonta è completa, scene di delirio puro alla Tensostruttura. Prima della fine del match, il Taranto di Mister Reale regala l’ultimo brivido al pubblico materano: palo a botta sicura di Lacatena, Belluzzo immobile. A Matera finisce 3-2, un match che ha rispettato pienamente le aspettative della vigilia. I lucani si godono il terzo posto, brusca frenata per il forte Taranto.

SERIE B, GIRONE G. OTTAVA GIORNATA DI ANDATA.

 FUTURA MATERA: 1. Belluzzo, 12. Capozzi, 3. Contini, 6. Gammariello, 8. Grandinetti, 9. Mancini, 10. Stigliano, 11. Rochi, 16. Gasparetto, 17. Joao Alonso, 21. Perrucci, 22. Fabiano. Allenatore: Anderson Gasparetto

 NEW TARANTO C5: 1. Bianco, 3. Lacarbonara, 5. Loconte, 7. L’Ingesso, 8. Sessa, 10. De Risi, 11. Bottiglione, 12. Masiello, 14. Albano, 22. Teodoro, 24. Lacatena, 27. Boccadamo. Allenatore: Cosimo Reale

 Arbitri: Zuzolo di Caserta e Ciccarelli di Napoli. Cronometrista: Coviello di Potenza

 Marcatori: Marcatori: p.t. 4’06 Joao Alonso (Futura Matera), 5’31 autogol di Stigliano (a favore del New Taranto C5), 13’01 Bottiglione (New Taranto C5); s.t. 10’52 Perrucci (Futura Matera), 12’40 Mancini, (Futura Matera)

 Ammoniti: Grandinetti, Stigliano e Rochi (Futura Matera), Lacarbonara, De Risi e Teodoro (New Taranto C5)

 Espulsi: il collaboratore tecnico della Futura Matera Nico Latorre dalla panchina per proteste

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com