Sport

Il Grumentum prova l’assalto al cielo, domenica alle 15 in campo all’ Arturo Valerio per il primato


Alla fine della quinta giornata di andata, nel corso di  questo campionato, erano davvero pochi a crederci: il Grumentum Val D’agri aveva raccolto, in pochissimo tempo, tre sconfitte interne contro Vultur, Senise e Melfi. Nove gol subiti, la sensazione di aver “toppato” la stagione, nonostante un’ottima strategia societaria ed una guida solida come quella del Presidente Petraglia.

Fioccavano già le critiche a Mister Volini, si mettevano in discussione le prestazioni dei migliori acquisti del mercato estivo. E’ stata proprio la sconfitta per 1-3 al “Cupolo”, nella gara d’andata (quinta giornata) contro la “corazzata”  gialloverde, a “svegliare” i “Cavalieri” della Val d’Agri. Da quel momento, il ruolino di marcia degli uomini in maglia biancazzurra è  stato impressionante: 13 vittorie ed un pareggio nelle restanti 14 partite, Coppa Italia di eccellenza conquistata al “Curcio” di Picerno, in finale contro il Real Senise ed un’altra serie di record che per comodità abbiamo riassunto nello “schemino” a fine pagina.

Una marcia incredibile che ha consentito ai valligiani di ridurre il gap dalla capolista ad una sola lunghezza.

La sconfitta del Melfi nel derby contro il Rionero ha trasformato i desideri dei supporters biancazzurri in realtà: andare all’ “Arturo Valerio” per realizzare il sogno del sorpasso.

Fino a questo momento, il Grumentum ha sempre vinto in trasferta. Il dato ancora più incredibile è che non ha mai subito gol lontano dal “Cupolo”!

Questi numeri fanno impressione, certo è che Domenica sarà diverso: un grande pubblico ed una grande squadra cercheranno di rendere il compito ai limiti dell’insuperabile agli uomini di Volini. Il Melfi vuole tornare nel calcio che conta e farà di tutto per abbandonare questa categoria.

Di contro, Scavone e Compagni sono determinati a strappare lo scettro del comando alla formazione gialloverde. Tanti sono i temi di un match che si annuncia davvero decisivo: i due migliori attacchi della categoria a confronto, interessante sarà la sfida  tra i tandem Saurino/Bongermino e Scavone/Falco (quattro giocatori in grado di produrre qualcosa come 58 reti in 19 partite.)

Sarà decisiva anche la preparazione tattica di questi ultimi giorni di allenamento, da parte dei due allenatori. Si ha l’impressione che Mister Astudillo voglia provare a partire forte per sfruttare l’effetto pubblico e magari trovare il vantaggio nei primi minuti di gioco, se cosi non fosse, il Grumentum potrebbe prendere campo e sfruttare tutte le sue qualità di palleggio: una squadra che vince sempre in trasferta è una squadra che non ha paura di “aprirsi” e di affrontare qualsiasi avversario.

Oramai manca davvero poco: stiamo per assistere al match più importante ed incerto del nostro calcio regionale. Da anni non si viveva un campionato di eccellenza così equilibrato e livellato verso l’alto.

La sfida è lanciata:  Domenica 3 Febbraio, stadio “Arturo Valerio” ore 15.

Il Melfi per tornare grande, il Grumentum per continuare a sognare.

 

I NUMERI  DEL GRUMENTUM:

  • MIGLIOR ATTACCO A PARI MERITO CON IL MELFI (58 RETI REALIZZATE)
  • MIGLIOR DIFESA: SOLO 11 RETI SUBITE.
  • 13 VITTORIE NELLE ULTIME 14 PARTITE.
  • SOLI 2 GOL SUBITI NELLE ULTIME 14 PARTITE (2-2 CASALINGO CONTRO IL LAVELLO)
  • RECORD DI VITTORIE IN TRASFERTA (NOVE SU NOVE)
  • NESSUN GOL SUBITO LONTANO DAL “CUPOLO”.
  • COPPA ITALIA DI ECCELLENZA GIA’ IN BACHECA.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com