Trattativa Eni-Regione: nuovo incontro tra i dirigenti per le compensazioni ambientali

Rivedere al rialzo le compensazioni ambientali per l’uso del territorio e dare vita ad un fondo per l’industria per garantire sviluppo e occupazione anche oltre il petrolio.

Queste le condizione da parte della Regione ad Eni per ripartire con la trattativa, che ha visto al tavolo di ieri sedersi l’Assessore all’Ambiente Gianni Rosa e i dirigenti del cane a sei zampe. Dopo oltre un mese di stop l’incontro interlocutorio in Regione Basilicata ha posto le basi per i futuri incontri in cui Eni darà le risposte che in via Verrastro cercano dal 26 ottobre, data della scadenza dell’accordo stipulato nel 1998 tra Eni e Regione Basilicata.

La Regione, che punta a chiudere la nuova intesa entro fine anno, aspetta anche eventuali controproposte partendo sempre dai due punti di partenza che sono imprescindibili.

Intanto le estrazioni proseguono in proroga, in attesa ricordiamo del rinnovo dell’accordo che va stipulato nuovamente tra Eni e Ministero dello sviluppo economico, senza che Eni sta pagando dal 26 ottobre le compensazioni ambientali alla Regione.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE