Petrolio in Val d'Agri e Valle del SauroPrimo Piano

Il Sindaco Cicala in difesa di Viggiano e della Val d’Agri. Le sue dichiarazioni dopo la trasmissione “Petrolio” di Rai1

"Spero che sia data la possibilità a chi vive la Val d'Agri di poter fare conoscere la vera realtà"


Crea tante polemiche la trasmissione televisiva “Petrolio”condotta da Duildo Giammaria, andata in onda ieri sera su RAI 1 in cui si è parlato del Petrolio in Val d’Agri. Tanti i servizi video di apporfondimento con gli interventi in studio di Walter Rizzi, Responsabile Eni Progetti Basilicata, del presidente di Nomisma Energia, Davide Tabarelli e del professor Fabrizio Bianchi capo del pool di medici che hanno redatto lo studio VIS.

Questa mattina una prima dichiarazione è arrivata dal Segretario dei Radicali lucani Maurizio Bolognetti, mentre nel pomeriggio è stato il turno del primo cittadino di Viggiano, Amedo Cicala.

Il Sindaco, dal proprio profilo facebook fa sapere, che è amareggiato di come spesso viene rappresentato il nostro Sud e le tante realtà locali che ne fanno parte su programmi della RAI a livello Nazionale e che in particolare non risponde a verità nella maniera più assoluta ciò che è stato detto, durante la trasmissione Petrolio, sul modo di utilizzo delle royalties da parte del Comune di Viggiano. E se la prende anche con qualcuno che pensa di conoscere la comunità viggianese e della Val d’Agri affermando cose assolutamente non vere.

Qui di seguito riproponiamo quanto ha dichiarato il sindaco Cicala su facebook, e a dimostrazione di quanto dice ha allegato un link del resoconto di 226 pagine che spiega come sono stati spesi i soldi delle royalties e non solo quelli nei primi due anni e mezzo di mandato amministrativo (investimenti su sviluppo, occupazione, miglioramento qualità della vita e la creazione di un sistema di produzione della ricchezza alternativo al mondo petrolio).

Resto amareggiato di come spesso viene rappresentato il nostro Sud e le tante realtà locali che ne fanno parte su programmi della RAI a livello Nazionale.
In particolare, non risponde a verità nella maniera più assoluta ciò che è stato detto sul modo di utilizzo delle royalties da parte del Comune di Viggiano.
Alcune dichiarazioni di chi pensa di conoscere la nostra comunità fanno letteralmente rivoltare lo stomaco. Dichiarazioni superficiali, irresponsabili e prive di qualsiasi fondamento.
Pertanto, accolgo l’invito che ha gentilmente posto ai rappresentanti delle Istituzioni il conduttore Duildo Giammaria della trasmissione Petrolio di RAI 1 e mi ritengo a disposizione per offrire, sulla scorta di numeri e dati obiettivi, cosa ha fatto, cosa fa e cosa farà il Comune di Viggiano e questa amministrazione comunale sul modo di spendere le Royalties e sul fenomeno petrolio nei suoi vari aspetti.
Spero che sia data la possibilità a chi vive la Val d’Agri di poter fare conoscere la vera realtà.
Comunque Viggiano sa come spendere i soldi, tanto è vero che oltre ad investire i proventi delle royalties questa amministrazione sta candidando e ottenendo numerosi finanziamenti di carattere europeo e regionale per investimenti che ricadono sul territorio.
Allego a questo commento un resoconto di 226 pagine che spiega come sono stati spesi i soldi delle royalties e non solo quelli nei primi due anni e mezzo di mandato amministrativo (investimenti su sviluppo, occupazione, miglioramento qualità della vita e la creazione di un sistema di produzione della ricchezza alternativo al mondo petrolio).
Come mai di questo resoconto non se ne parla??? Come mai non è stato preso in considerazione???
Non si può concordare sul modello di sviluppo che abbiamo immaginato, ma non si può ridurre il tutto a marciapiedi e giardini.
Leggete il resoconto che già va aggiornato per le tante novità di questi ultimi mesi e condividete e ognuno si faccia una propria idea positiva o negativa ma una propria idea.

Vincenzo Scarano

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com