Petrolio in Val d'Agri e Valle del Sauro

Progetto Blue Water di Eni e il verbale che ancora non c’è



La storia del progetto di Eni oggi denominato Blu Water si arricchisce di ulteriori aspetti.

Le associazioni che da sempre difendono il territorio lucano avevano chiesto di partecipare alla Conferenza di Servizi indetta per il giorno 27.7.2022 tenuta presso gli Uffici della Regione Basilicata.

Il dipartimento aveva però rifiutato tale richiesta.

Le associazioni si erano così rivolte al Difensore Civico chiedendo anche di spostare la predetta conferenza alla luce delle dichiarazioni rese dall’Assessore all’Ambiente Cosimo Latronico come pubblicate sulla Gazzetta del mezzogiorno e che hanno reso necessario chiedere le sue dimissioni.

Le dichiarazioni rese successivamente dall’assessore con un successivo comunicato stampa pubblicato in data 01.08.2022 (https://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?sec=100133&otype=1012&id=3084357&value=regione), non hanno chiarito ed eliminato le preoccupazioni delle associazioni. Nel suo comunicato egli dichiara “ Lasciamo lavorare uffici ed enti competenti, senza alcuna forma di ingerenza nell’attività amministrativa, ma l’indirizzo politico mio e di questa giunta è di favorire ogni misura nella direzione della transizione energetica, in particolare per quanto riguarda il risparmio idrico”.

Indirizzo politico certo è anche legittimo seppure opinabile. L’assessore Latronico dimentica però che le dichiarazioni rese e pubblicate con l’articolo del 20.7.2022 a pochi giorni dallo svolgimento della conferenza di servizi, le ha rese avendo un ruolo istituzionale.

Bene, quindi, il suo richiamato a lavorare senza alcuna forma di ingerenza nell’attività amministrativa ma questo avrebbe dovuto, a nostro parere, indurlo a non manifestare apprezzamenti su un progetto industriale non ancora approvato oppure, a fronte di quanto accaduto, almeno a disporre il rinvi, ad altra data, della Conferenza di servizi proprio per garantire il rispetto di quella terzietà e imparzialità e non ingerenza che debbono avere gli uffici della P.A.

Ad ogni qual modo non sappiamo ancora se l’Assessore all’Ambiente Cosimo Latronico ha, nonostante tutto, partecipato comunque alla riunione del 27 luglio 2022 e non lo sappiamo perché, come abbiamo detto, non si consentito alle associazioni di partecipare.

Inoltre pur essendo trascorsi ben 13 giorni dalla predetta riunione non è stato ancora pubblicato il verbale e neppure è stata data risposta alle associazioni che hanno chiesto di sapere se vi è verbale stenografico della conferenza di Servizi e di conoscere i criteri per la verbalizzazione.

Aspettiamo comunque di sapere, di conoscere e di leggere.

Per quanti, invece, in basilicata intendano capire di cosa stiamo parlando suggeriamo di andare i visitare il seguente link dove sono pubblicati gli atti relativi al progetto e le criticità eccepite dalle associazioni:

http://valutazioneambientale.regione.basilicata.it/valutazioneambie/detail.jsp?sec=100003&otype=1011&id=116439

Mediterraneo no triv, Cova Contro, No scorie trisaia

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com