Cronache

Tre arresti in pochi giorni nell’ambito di distinte operazioni di servizio condotte dai Carabinieri della Compagnia di Senise


In poco meno di una settimana i Carabinieri della Compagnia di Senise hanno conseguito importanti risultati operativi, portando a compimento tre arresti in quell’area, in altrettante circostante di tempo e luogo.

Seguendo un ordine temporale, nella serata del 30 ottobre u.s., i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Senise hanno arrestato in flagranza di reato un minore di Sant’Arcangelo, 17enne, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.

Nel dettaglio, gli operanti, nello svolgimento di mirati servizi finalizzati al contrasto dello specifico fenomeno, nel centro abitato di Sant’Arcangelo, hanno notato il minore aggirarsi con fare sospetto e di conseguenza, hanno ritenuto opportuno sottoporre lo stesso a perquisizione prima personale e poi domiciliare.

Le attività di ricerca all’interno della casa hanno consentito di rinvenire e sequestrare, nascosti all’interno della cameretta del giovane, 6 grammi di hashish, 1,5 di marijuana e 14 semi di canapa indica, oltre a materiale utile al confezionamento delle dosi di droga, elementi probatori, questi, di tutta evidenza, tali da attribuire al ragazzo precise responsabilità dal punto di vista penale.

Analoga operazione è stata portata a termine nel pomeriggio del 2 novembre scorso, in Senise, allorquando gli stessi Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno fermato, alla guida di un’autovettura, un giovane 19enne del luogo che, nel corso del controllo, sottoposto a perquisizione personale, è stato sorpreso in possesso di 5 grammi di hashish, oltre ad essere colto nel mentre manifestava un’alterazione psicofisica dovuta, come da esiti clinici acquisiti, all’assunzione di cannabinoidi.

La successiva perquisizione eseguita all’interno della casa del giovane, ha permesso ai Carabinieri di trovare e sequestrare, nella sua stanza, materiale vario idoneo alla preparazione delle dosi di stupefacente.

In forza di così rilevanti elementi probatori raccolti dai Carabinieri, entrambi i ragazzi sono stati arrestati.

Al 19enne è stata altresì ritirata la patente di guida per “guida in stato di alterazione psico-fisica dovuta ad assunzione di sostanza stupefacente”.

A seguire, nella serata di mercoledì scorso, 3 novembre, a Senise, i militari della locale Stazione hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne residente nel cosentino, responsabile di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

I fatti si sono concretizzati quando gli operanti, nell’esecuzione di un servizio di controllo del territorio, si sono imbattuti nell’uomo che ha attirato da subito la loro attenzione, in quanto colto in evidente stato di ubriachezza.

Nella circostanza, questi, nel tentativo di sottrarsi alle verifiche in corso da parte dei Carabinieri, ha reagito nei loro riguardi con insulti, minacce e spintoni.

Il soggetto, tra l’altro già gravato da precedenti, grazie all’opera dei militari, senza ulteriori conseguenze, è stato riportato alla calma e successivamente condotto presso la locale caserma, per il completamento degli accertamenti, al cui termine è stato tratto in arresto.

Quanto descritto costituisce l’ennesimo risultato operativo conseguito dal personale della Compagnia di Senise, nelle attività destinate ad assicurare un efficace controllo del territorio, azione che il Comando Provinciale Carabinieri di Potenza sta sempre più intensificando, coinvolgendo i presidi territoriali dipendenti, quali i Comandi di Compagnia e Stazione.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com