Dalla nostra inviata in giro per il mondo

Sondaggio ‘Solo Travel Trends 2018’: sempre più viaggiatori in solitaria



Con orari di lavoro più lunghi, continui contatti digitali e obblighi sempre maggiori, non c’è da meravigliarsi se molte persone scelgono di viaggiare da soli per (temporaneamente) allontanarsi da tutto! Secondo un sondaggio, i turisti individuali scelgono di viaggiare da soli per prendere una pausa dallo stress della vita moderna.

Il sondaggio ‘Solo Travel Trends 2018’,  ha rilevato che il relax e prendersi del tempo per rilassarsi a livello globale  è la motivazione principale  per il viaggio di piacere del viaggiatore “singolo”.

I viaggiatori singoli intervistati hanno anche dichiarato di volersi allontanarsi dalla routine ed di voler  esplorare nuove culture, come motivazioni principali dei loro viaggi.

È interessante notare che coloro che viaggiano da soli, sono in gran parte  giovani, dai 50 anni in giù,  e sono propensi a concedersi viaggi per periodi generalmente più lunghi, più spesso facendo viaggi da 4 ai 14 giorni.

Questo genere  di viaggiatori solitari trascorrano più tempo davanti ai loro laptop e ai loro telefoni rispetto a qualsiasi altro tipo di viaggiatore, quindi la possibilità di essere connessi è importante essendo un tipo di turista più digitalizzato.


In genere preferiscono destinazioni cosmopolite e luoghi con un sacco di attrazioni per tenersi occupati, dallo shopping, dalla vita notturna alla cultura e ai ristoranti, località con varie opzioni di cibo, cultura e alloggio, da hotel originali a case e lussuosi rifugi.

Il turismo individuale è uno dei tanti segmenti di mercato che suggeriscono che una attenta pianificazione e progettazione integrata dello sviluppo turistico della Basilicata verso le varie componenti di mercato potrebbe contribuire ad un incremento significativo della occupabilità ricettiva e dell’allungamento della stagionalità.

Moltissime sono le possibilità che il turismo offre e che potrebbero per la Basilicata diventare occasione di sviluppo e di lavoro.

Il Centro Studi Turistici Thalia come sempre prosegue il suo assiduo e determinato lavoro di sensibilizzazione nel cercare di favorire riflessioni e stimoli per politiche di sviluppo turistico sempre più efficaci.

Piero Scutari, presidente C.S. Thalia

Redazione

Il nostro non è solo un sito d’informazione. È il sito di una comunità che viene raccontata con aggiornamenti continui sotto forma di testi, foto e video. Per qualsiasi informazione o per contattarci potete utilizzare l'indirizzo email: info@gazzettadellavaldagri.it

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp