Società e Cultura

A Sarconi al via i festeggiamenti in onore della Madonna di Montauro

15 e 16 Settembre 2017

ll culto verso Maria S.S. di Montauro, a Sarconi, si perde nel tempo e ripercorrendo la sua storia a ritroso, nulla vi si trova di ben definito che possa indicarne gli albori; una sola, dunque, la certezza e non certo di poco conto: da generazioni la venerazione verso la “Madonna” cresce di anno in anno come un’onda lenta d’alta marea e ricopre di sé il Paese, nella quale tutto parla e tutto s’immedesima nella sacra effigie dell’Augusta Signora.
Ella, come c’insegna il Santo Padre Benedetto XVI è la grande Credente che, piena di fiducia, si mette nelle mani di Dio, abbandonandosi alla sua volontà.
Non vi è casa, nicchia muraria, e soprattutto cuore di persona, all’interno del quale non alberghi l’immagine di quella che nel corso dei secoli è stata definita quasi familiarmente “a Maronna mia”.

La festa che gli abitanti di Sarconi dedicano alla Madonna di Montauro è duplice: a Pentecoste quando sale sul monte per proteggere i campi e gli armenti e il giorno 15 di settembre quando ritorna in paese per essere segno luminoso di devozione e venerazione per tutti i Sarconesi dai più grandi ai più piccini che la cantano:

“O Vergine bella, discesa dal monte

un serto la fronte beata ti amò.

Evviva Maria, Maria sempre viva

Evviva Maria e Chi la creò”

I festeggiamenti in onore di Maria S.S. di Montauro fanno parte, ormai a buon titolo, della storia, della tradizione, dell’arte, e più in generale della cultura della comunità Sarconese che ogni anno con questa ricorrenza rafforza nei Sarconsei la fede e la tradizione.
Il cocktail di luminarie, fuochi pirotecnici, concerti bandistici e vocali, dà vita ad un intreccio di luci e colori che contribuiscono a trasformare Sarconi in un grande palcoscenico, allestito da un Comitato attento a che tutto vada per il verso giusto e che, oltre ad attirare nel paese uno stuolo di devoti ed appassionati (non solo dai Paesi vicini, ma anche da fuori Regione), è diventato un appuntamento fisso per tanti Sarconesi che pur essendo fuori, per motivi di lavoro e di studio, cercano in tutti i modi di essere presenti e dimostrare l’attaccamento alle proprie origini ed a Maria Santissima di Montauro.

PROGRAMMA RELIGIOSO e CIVILE
15 settembre
SOLENNITA’ DELLA MADONNA DI MONTAURO
ore 08.00 Piazzale Cappella di Montauro Santa Messa a seguire PROCESSIONE della Venerata Immagine dal Monte alla Chiesa madre
ore 09.00 Arrivo in Piazza Municipio del Gran Concerto Bandistico “Città di AILANO”
ore 12.00 Spettacolo Pirotecnico in C.da Vallicarossa
ore 18.30 Chiesa madre Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da don Mario TEMPONE parroco di S. Costantino di Rivello
a seguire PROCESSIONE della Madonna di Montauro per le principali vie del paese
ore 21.30 Piazza Municipio: Gran concerto bandistico “Città di AILANO” (CE)
16 settembre
SOLENNITA’ DI SAN ROCCO
ore 11.00 Santa Messa in CHIESA MADRE
ore 18.30 Chiesa madre Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da don Enio DE MARE parroco di Moliterno a seguire PROCESSIONE di San Rocco per le principali vie del paese
ore 21.30 Piazza Municipio: concerto di Gianni Conte e L’ORCHESTRA ITALIANA
ore 24.00 Accensione fuochi pirotecnici

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS