Politica

Pittella: “estendere l’indagine epidemiologica a tutti i cittadini della Val d’Agri”


“Continuiamo nel metodo e nel merito a parlare per atti, come si conviene ad una pubblica amministrazione e a comunicarvi i passaggi messi in campo”. Lo ha detto il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, in apertura dell’incontro con i giornalisti al quale hanno partecipato l’assessore all’ambiente, Francesco Pietrantuono e la dirigente generale del dipartimento, Carmen Santoro. L’incontro è stato convocato in occasione della conferenza di servizi decisoria sul riesame parziale dell’AIA, in programma questa mattina.

“ci sono obblighi da inserire in sede di revisione – ha detto il governatore – per questo abbiamo affidato alla sezione ‘Qualità dell’aria’ del Cnr e all’Ispra, grazie all’accordo quadro con il Ministero dell’Ambiente con il quale si è stabilita una collaborazione continua, il compito di indicarci le ulteriori prescrizione da contemplare nell’Aia, perché si stabiliscano soglie da rispettare e regole certe sulle emissioni. Con l’assessore ed il dipartimento – ha proseguito Pittella – abbiamo immaginato di imprimere quanto più possibile un’accelerazione all’iter”.

Il governatore ha inoltre comunicato di aver inviato una nota ai Ministeri della salute e dell’Ambiente in cui si chiede la valutazione sulla portata dello studio Vis, e di voler comunicare ufficialmente e formalmente l’esito di tale approfondimento. “Al contempo – ha proseguito il governatore – abbiamo deciso, insieme alle Fondazione Biomedica, al Dipartimento regionale all’Ambiente e all’Arpab, di estendere l’indagine epidemiologica a tutti i cittadini della Val d’Agri e non solo ad un campione di mille abitanti. Questo – ha sottolineato il presidente – per rendere compiuto il nostro sforzo di approfondimento per la sicurezza e per la tranquillità delle popolazioni”.

Nel corso dell’incontro infine, la dottoressa Santoro ha illustrato ai giornalisti l’iter di revisione dell’AIA e gli aspetti tecnici in essa contenuti.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com