Primo PianoSocietà e Cultura

Petizione popolare per richiedere la messa in sicurezza e l’ammodernamento della SP ex SS103 di Val D’Agri

Si è conclusa da pochi giorni la raccolta firme per sollecitare la provincia di Potenza e la Regione Basilicata ad avviare i lavori di messa in sicurezza ed ammodernamento della SP ex SS103 di Val D’Agri. L’importante arteria stradale che collega la bassa Val d’Agri con l’A2, Autostrada del Mediterraneo, meriterebbe più attenzione. Una sua ricollocazione tra le strade di interesse nazionale ed a gestione ANAS potrebbe ridare dignità e giustizia ad una tra le storiche strade italiane che di fatto negli anni di esercizio hanno contribuito alla crescita dei territori attraversati.

Qui di seguito riportiamo la petizione popolare inviata all’Ufficio Viabilità e Trasporti della Provincia di Potenza e al Dipartimento INFRASTRUTTURE ed OPERE PUBBLICHE della Regione Basilica.

NOI SOTTOSCRITTI CITTADINE E CITTADINI ITALIANI

premesso che:
 l’intervento infrastrutturale proposto risulta concentrato in un ambito territoriale che riguarda principalmente i comuni dell’Alta Val D’Agri: Moliterno (4.097 abitanti circa), Sarconi (1.407 abitanti circa), Grumento Nova (1.737 abitanti circa) e Viggiano (3.329 abitanti circa);
 l’arteria di cui in oggetto, realizzata oltre cinquanta anni fa, costituisce – per molti comuni dell’Alta Val D’Agri – l’unico collegamento con la viabilità principale infra regionale (SS 598 di fondovalle dell’Agri) ed extra regionale (autostrada A2 del Mediterraneo);
 il miglioramento della transitabilità e delle condizioni di sicurezza della tratta, oltre ad avere effetti positivi in termini di accessibilità alle aree interessate e di riduzione della sinistrosità, determinerà indubbi vantaggi all’insieme delle attività produttive del territorio di ogni comparto (agricoltura, industria, artigianato, turismo) allocate in prossimità dell’asse stradale;
 l’arteria rappresenta, per l’insieme dei comuni del comprensorio “Alta Val d’Agri”, l’infrastruttura principale, se non – in alcuni casi – esclusiva di collegamento fra i centri abitati e gli insediamenti produttivi dei singoli comuni, nonché fra questi ultimi e il centro Olio di Viggiano (PZ) e la connessa area industriale; si ricorda inoltre la presenza nel comune di Moliterno (PZ) di un presidio del 118, del distaccamento di Polizia Stradale, dei Carabinieri Forestali preposti alla salvaguardia e tutela del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri – Lagonegrese;
 la SP ex SS 103 costituisce, nell’ambito delle strategie di valorizzazione turistica dell’antica area archeologica di Grumentum, l’unico collegamento viario o di riferimento;
 l’arteria rappresenta, l’unica strada che per circa 9 mesi all’anno gli studenti provenienti da tutti i paesi della valle utilizzano per raggiungere i luoghi di studio a Moliterno (PZ) e le condizioni in cui attualmente versa la strada rappresentano un potenziale pericolo per la pubblica incolumità;

CHIEDIAMO

la messa in sicurezza e l’ammodernamento della SP ex SS103 di Val D’Agri innesto con la SS 598 fondovalle dell’Agri, fino all’incrocio con la SP ex SS276 dell’Alto Agri. Percorrendo la strada iniziando dalla galleria posta a confine tra la Regione Campania e la Basilicata, in località valico Sella Cessuta di Moliterno (PZ) fino alla SP ex SS276 diramazione per Viggiano (PZ),

SI OSSERVA
 nella galleria l’illuminazione risulta insufficiente ed obsoleta , evidenti infiltrazioni di acqua assenza di segnaletica e presenza di buche sul manto stradale;
 la quasi totale assenza lungo tutto il tratto indicato, di segnaletica verticale ed orizzontale soprattutto in prossimità degli incroci;
 la mancanza di guard rail nei punti di maggior pericolosità, dove presenti risultano danneggiati o obsoleti;
 la mancanza di delineatori di carreggiata;
 la presenza sul manto stradale di buche ed avvallamenti, alcuni nelle immediate vicinanze di incroci (vedi bivio che porta all’Aviosuperficie ed al Museo archeologico di Grumento Nova).
 l’assenza di opere per la regimazione dello scolo delle acque superficiali;
 l’assenza di reti di sicurezza per contenere la possibile caduta massi in agro di Grumento Nova (PZ);
 verifica della stabilità statica del ponte sul fiume Agri, con rifacimento muretti in parte crollati.

Gli interventi richiesti avranno come effetto il miglioramento della transitabilità e della sicurezza stradale per gli utenti e una positiva ricaduta in termini di accessibilità e di fruibilità delle aree interessate.
In attesa di un riscontro positivo della presente, porgiamo distinti saluti.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS