Lavoro e SalutePrimo Piano

Ospedale di Villa d’Agri: incontro tra Rappresentanti delle Istituzioni e Dirigenti Sanitari


Si è tenuta questa mattina, presso l’ospedale di Villa d’Agri, una riunione operativa per fare il punto su tutte le questioni aperte che riguardano il presidio ospedaliero valligiano.

L’incontro è stato richiesto ed organizzato dal Presidente del Consiglio Regionale Carmine Cicala ed ha visto la presenza del consigliere regionale Aliandro e del Vice Sindaco di Marsicovetere Giuseppe Molinari. Sono intervenuti anche il Direttore generale dell’AOR San Carlo Ing. Giuseppe Spera, il Direttore sanitario dell’ ASL di Potenza dr. Luigi D’Angola, il Direttore sanitario del P.O. di Villa d’Agri dr. Battista Larocca e il dott. Donato Cudemo (Responsabile Tecnico PO Val d’Agri). In seguito, hanno partecipato alla discussione anche i medici responsabili dei reparti dell’ospedale di Villa d’Agri.

In primo luogo si è discusso dei due milioni di euro che i Sindaci della Val d’Agri, attraverso il Programma Operativo Val d’Agri (royalties) decisero di stanziare per il potenziamento dei servizi dell’Ospedale. Come ha ricordato in apertura il Presidente Carmine Cicala, nello scorso Novembre, Amministratori e Medici si incontrarono per concordare come investire al meglio le risorse economiche stanziate. In merito a questo, il Direttore Spera ha dichiarato che, entro fine mese, verranno valutate le schede operative attraverso le quali i medici hanno inserito – nei mesi passati – le loro proposte per migliorare i servizi da rendere all’utenza. I rappresentanti istituzionali hanno poi sottolineato l’urgenza di reperire personale medico per garantire la completa efficienza di ogni reparto pur consapevoli di una carenza di medici ormai a carattere nazionale.
In questo senso, significativa la notizia riportata dal Direttore Spera in merito ad un concorso per Cardiologi conclusosi lo scorso 22 Febbraio: il reparto, nel prossimo futuro, potrebbe arricchirsi di tre nuovi medici.

Nel corso del dibattito, è venuta fuori anche la problematica legata al reparto di Nefrologia: nei giorni scorsi alcuni pazienti hanno lamentato l’interruzione temporanea del servizio. Su questo tema, il Dr D’Angola ha rassicurato gli uditori garantendo che, pur nelle difficoltà di reperimento del personale medico specializzato, verrà garantita quotidianamente la continuità del servizio, unitamente ad una migliore e più pragmatica programmazione del servizio.

La discussione è proseguita e tutti i presenti hanno convenuto sul fatto che i numeri dei ricoveri e degli accessi in Ospedale dell’anno 2021 sarebbero di gran lunga migliori rispetto al 2020 (anno fortemente condizionato dalla Pandemia).

Il Presidente del Consiglio Cicala, il Consigliere Aliandro ed il Vice Sindaco Molinari, inoltre, hanno auspicato con forza che questi due milioni di euro possano essere effettivamente investiti per potenziare e rafforzare il Presidio Ospedaliero di Villa d’Agri e che le suddette somme devono essere considerate aggiuntive e non sostitutive di altre risorse finanziarie.

In conclusione, i convenuti hanno voluto evidenziare le tante eccellenze professionali di carattere sanitario presenti all’interno del presidio: chirurgia bariatrica e chirurgia infantile su tutte. Una struttura ospedaliera che ha, senza dubbio, delle criticità da risolvere ma anche tanti punti di forza. Nelle prossime settimane, probabilmente verrà convocato un momento pubblico di confronto per evidenziare alle comunità della Val d’Agri i numeri e i servizi che può offrire il Presidio Ospedaliero “San Pio da Pietrelcina”.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com