Nuovi arresti in Basilicata  

È di ieri altro, nella nostra regione e precisamente in diverse zone a nord di Potenza, l’ultimo colpo, in ordine di tempo, ben assestato dalle forze dell’ordine al mercato della droga, il più redditizio ma purtroppo il più devastante sulla vita di coloro che, facendone uso, restano vittime delle sostanze stupefacenti.
Dopo circa dieci mesi di indagini da parte della Direzione distrettuale, volta a smantellate organizzazioni e associazioni  a delinquere che controllano le piazze dello spaccio in Basilicata e nelle regioni limitrofe, ci sono stati diversi arresti di individui (mercanti di morte) con un’età compresa tra i 20 e i 70 anni.
Sequestrato nelle loro abitazioni, un ingente quantitativo di cocaina, marijuana, droghe sintetiche.  Queste ultime, reperibili a prezzo modico, sono ancora più pericolose, specialmente per gli adolescenti che, nonostante siano bene informati sui vari tipi di sostanze, non conoscono gli effetti dannosi che le stesse provocano sul loro organismo, in modo particolare sul cervello.
Spesso, per superare momenti di difficoltà o anche solo per divertirsi i ragazzi vogliono “evadere” e sentirsi forti ed invincibili ma, quando l’effetto allucinogeno finisce, ripiombano nella realtà con i problemi di tutti i giorni. Solo due giorni fa si sono svolti, a Terni, in un’atmosfera di grande dolore, i funerali di due ragazzi (15 e 16 anni), trovati senza vita nelle rispettive camere da letto, uccisi da un mix di droghe con metadone,acquistato per solo 15 euro.
Giulia Giarletta

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE