Morte cerebrale per la 28enne di Lauria travolta dalle macerie del PalAlberti

E’ finita nel peggiore dei modi il dramma di Giovanna Pastoressa, la 28enne di Lauria, finita sotto il crollo delle macerie del palazzetto dello sport venerdì 13 dicembre.

Tragedia ricordiamo causata del forte vento, alcuni dicono tromba d’aria, che ha scoperchiato il tetto del palazzetto dello sport PalAlberti e alcune parti sono finite sulla palestra adiacente dove la psicologa si stava allenando.

I genitori pur nel dolore della perdita della figlia hanno dato il consenso all’espianto degli organi. I medici del San Carlo dopo la valutazione clinica e strumentale hanno istituito la commissione che dovrà certificare la morte cerebrale della giovane di Lauria.

Insieme a lei anche altre persone erano state trasportate prima a Lagonegro e poi a Potenza, gli altri codice rosso hanno subito vari interventi e sono in condizioni stabili.

A Lauria l’area della palestra è sotto sequestro e continuano le indagini del nucleo investigativo dei carabinieri coordinati dalla procura di lagonegro.

 

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE