Società e CulturaPrimo Piano

A Moliterno inaugura una nuova biblioteca sulla storia della Lucania

A Moliterno, è stata inaugurata alla presenza del Presidente del “Museo Aiello Moliterno”, Gianfranco Aiello, del sindaco del paese valligiano, Giuseppe Tancredi e del giornalista Mario Trufelli, la “Biblioteca sulla Lucania”, in una struttura di tre piani che ospita una raccolta rarissima di libri e stampe che riguardano la storia della Lucania dal Seicento al Novecento.

Tre piani suggestivi, di grande interesse culturale che si affiancano alle altre cinque strutture di Moliterno. Nella saletta Pacichelli, i paesi lucani dei primi del 700, al secondo piano, la sala delle Mappe, la più antica stampa è del 1620 e infine il terzo piano, affacciato su una splendida veduta del paese e dei monti, ospita una rara collezione di libri sul Gran Tour, il magico viaggio culturale e sentimentale che fecero gli intellettuali europei a cavallo tra Settecento e Ottocento nel Sud Italia.

Qualche curiosità: la stampa più antica? la mappa del Magini del 1620; le vedute più belle? forse quelle di Frederic Bourgeois de Mercey; le più importanti per la Lucania? probabilmente le incisioni del Pacichelli del 1703; i libri più provocatori? quelli di Ferdinando Petruccelli della Gattina; il testo più sorprendente? quello sulla rivoluzione in Basilicata nel 1860 di Michele Lacava. E così via. Tante sorprese si susseguono soprattutto all’ultimo piano, dove rubano l’attenzione del cuore e degli occhi i libri illustrati dei viaggiatori europei dell’ottocento.

Dunque questa Bibilioteca, con annesso gabinetto di stampe, è un’attrazione unica nel panorama dell’Italia meridionale ed è un gioiello che si aggiunge ai cinque già presenti a Moliterno.

Vincenzo Scarano

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS