Società e Cultura

Moliterno ed Aliano nel tour del “Passaborgo”

Piccoli e suggestivi borghi dove il tempo sembra essersi fermato, luoghi della cultura che custodiscono la memoria dei grandi. Insieme al Mibact, 18 regioni italiane, tra cui anche la Basilicata, hanno dato vita all’iniziativa Borghi – Villaggio il cui obiettivo è quello di valorizzare mille borghi come luoghi del turismo “lento“, della qualità della vita. Tra le destinazioni del tour, grazie alla collaborazione con l’Associazione nazionale Case della Memoria, ci sono anche 63 musei dedicati alla conoscenza dei grandi personaggi legati alla cultura italiana per intraprendere un vero e proprio viaggio alla scoperta dei borghi Italiani.

C’è tempo fino al 30 settembre per giocare con il “Passaporto dei Borghi Italiani” e diventare “Viaggiatore dell’Anno dei Borghi”. Partecipare è  semplice, basta visitare una delle tante località aderenti al progetto PassaBorgo, promosso da Borghi – Viaggio Italiano che abbraccia anche le Case della Memoria, tra cui la la Casa del Confino di Carlo Levi ad Aliano e la Casa Museo Domenico Aiello e Michele Tedesco a Moliterno.

Dall’entroterra alle coste, un tuffo nell’inestimabile patrimonio di tradizioni, arte, produzioni ed enogastronomia e la qualità della vita: fino al 30 settembre, sarà possibile viaggiare e giocare con il “Passaporto dei Borghi Italiani”, scaricando gratuitamente l’app PassaBorgo. Ogni visita ad una delle tante località aderenti al tour, 200 borghi e 63 Case della Memoria, permette di ottenere un “timbro” digitale che permette di beneficiare di un’offerta di ospitalità dedicata. Collezionare i timbri dà l’opportunità di diventare “Viaggiatore dell’Anno dei Borghi”.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com