Sport

L’autobiografia di Lucarelli: la dedica di Trupo ad Angela Ferrara


La “seconda fatica” di Guglielmo Trupo è giunta al termine. Dopo il successo di due anni fa con il primo libro pubblicato insieme a Mattia Fontana “Il Parma di Scala. La cronaca di un sogno”, il 31enne giornalista di Cersosimo, trapiantato nella città ducale dal 2006, ha contribuito alla stesura di un secondo testo dal titolo “Alessandro Lucarelli, l’ultima bandiera” che ripercorre le fasi dell’ex capitano dalla ripartenza in D alla promozione in Serie A nella “magica notte” di La Spezia, raccontata per Radio Bruno proprio dal collega lucano. Ad affiancare il cronista di Cersosimo, ancora una volta il suo collega e amico Mattia Fontana passato a Dazn da novembre e il responsabile della comunicazione del Parma Nicolò Fabris.

Nel testo vengono riportati con senso romantico e sentimentale, oltre allo spirito di appartenenza del capitano, gli anni parmigiani dell’ex giocatore, ora diventato dirigente, che si è imposto come simbolo di una città oltre che punto di riferimento della tifoseria, soprattutto negli anni grigi del fallimento, quando ha scelto di continuare con il Parma intensificando il rapporto con il territorio, con la squadra e con la città, fino a diventare la bandiera dei tifosi e l’artefice, assieme ai compagni e alla società, di tre promozioni consecutive. Un percorso che nessuna squadra è stata capace di realizzare in tre anni: dalla Serie D alla Serie A, dai campi di provincia fino a palcoscenici insperati qualche tempo prima. Il libro che Trupo ha dedicato all’amica, compagna di scuola (dalle elementari alle superiori), coetanea e compaesana scomparsa Angela Ferrara (uccisa dalla furia omicida del marito che poi si è tolto la vita) verrà presentato venerdì sera alle 21 presso l’Auditorium Paganini con la conduzione del giornalista di Sky Alessandro Bonan.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com