Società e Cultura

Il 25 aprile visto da Nicoletta Montesano


  • “… e pensò che forse un partigiano sarebbe stato come lui, ritto sull’ultima collina guardando la città la sera del giorno della sua morte.  Ecco, l’importante che ne restasse sempre uno. Beppe Fenoglio. Finale di “Mussolini Capobanda”. Spettacolo di Aldo Cazzullo e Moni Ovadia su La7
  • A Pantelleria l’Amministrazione Comunale ha negato l’inserimento di “Bella Ciao” nella scaletta delle celebrazioni, optando di limitarsi all’esecuzione di Fratelli d’Italia.  Ad Ariano Irpino, prof vuole far cantare “Faccetta nera” in classe: il preside lo blocca.  Canta Rino Gaetano “E poi il ritorno in un paese diviso, più nero nel viso, più rosso d’amore”.
  • Piazze blindate a Milano e Roma., si temono contatti e provocazioni tra la comunità ebraica e i manifestanti filopalestinesi. Due Stati, due popoli.
  • Alla Columbia University ci sono così tanti studenti ebrei coinvolti nella protesta che hanno organizzato lì il loro Pèsach, o Pasqua ebraica, a cui molti studenti non ebrei partecipano e ascoltano.  Due popoli, due Stati.
  • E c’è un altro 25 aprile, ed è quello del Portogallo, che oggi compie cinquant’anni. Il 25 aprile 1974 la dittatura che opprimeva il Paese  da quasi cinquant’anni venne abbattuta con un’azione fulminea condotta da reparti militari. La rivoluzione dei garofani.
  • Banca Intesa fa il regalo ai deputati: per i conti correnti nella filiale di Montecitorio, interessi al 5,6%. Cioè 28 volte la media di quelli praticati ai cittadini. Peter Gomez su X  I soliti accordi.
  • Secondo la Procura il candidato della Lega Bordoni alle Europee non pagò allo “Shilling” di Ostia un evento da 615 invitati con Salvini promettendo aiuti al proprietari. Roma ladrona.
  • Per l’attentato all’ex caserma dei carabinieri di Fossano l’anarchico Cospito  in Cassazione ha avuto confermato la condanna a 23 anni. A Roma gli anarchici vandalizzano  alcuni bancomat e incendiano cassonetti. Al 41 bis come un mafioso.
  • “C’è una città in Italia dove i veicoli che girano non sono italiani, sono polacchi. Quella città è Napoli. Una città che sta diventando dal punto di vista automobilistico la periferia di Varsavia”.  In Italia vi sono 53mila auto con targhe straniere, ma di queste ben 35mila sono a Napoli. (Da Far West di Salvo Sottile). L’arte di arrangiarsi per risparmiare.
  • Totò diventa un marchio registrato: ora locali, ristoranti e pizzerie dovranno cambiare nome. Gli eredi hanno ottenuto un’ingiunzione dal tribunale di Torino. Ma mi faccia il piacere….!
  • Da ieri  su Netflix la serie «Briganti», scritta dal collettivo Grams, in sei episodi ambientati nel 1862. La protagonista femminile è una donna benestante con un marito violento, che sceglie di fuggire nei boschi e aggregarsi alle bande di briganti in un Mezzogiorno appena unificato. Canta Eugenio Bennato ‘”Omm s’ nasc’ brigant’ s’ mor’”.
  • All’ospedale di Battipaglia è stato eseguito un intervento di ricostruzione mammaria post-mastectomia utilizzando un lembo del muscolo grande dorsale. L’intervento, tra i primi in Italia, è stato condotto con una nuova tecnica mini-invasiva. Il Sud che forse ancora oggi ci piace???

Nicoletta Montesano

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com