Rassegna Stampa

La Rassegna Stampa di Robex News – (18 – 19 – 20 – 21 – 22 giugno 2018)

ESTERO In Libia, in due punti delle coste libiche occidentali, altri 20 corpi di migranti morti sono stati recuperati nelle ultime 24 ore e la tensione è forte su questa problematica che sino ad oggi nessuno è riuscito a risolvere da anni. Nel Sudan del Sud è fallito il tentativo di riconciliazione da parte del presidente Salva Kiir che rifiuta continuare il negoziato con il rivale Rieck Machar in una Repubblica al suo quinto anno di guerra civile.

POLITICA In Piemonte, a Torino, per i fatti accaduti in piazza San Carlo la sera del 3 giugno 2017, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco della città, Chiara Appendino e altre 14 persone indagate per la morte di una donna e il ferimento di oltre 1.500 persone durante la proiezione sul maxischermo della finale di Champions League. A Potenza, martedì 26 giugno, alle ore 15.00, in viale Vincenzo Verrastro 4, al primo piano del palazzo della Giunta Regionale, nell’Aula Dinardo, in aggiornamento della precedente riunione dello scorso 19 giugno, tornerà a riunirsi il Consiglio regionale della Basilicata. All’ordine del giorno l’esame di alcune mozioni e di tre proposte di legge e l’attività ispettiva. Sempre a Potenza, il Consiglio comunale tornerà a riunirsi nella Sala consiliare, in via Nazario Sauro, Mobility Center, giovedì 28 giugno, alle ore 15.30, per l’approvazione dei verbali della seduta precedente, diverse interrogazioni e alcuni ordini del giorno.

CRONACA Da una statistica dell’Istat, un italiano su tre teme di vivere in zona a rischio criminalità e il 36,6% delle donne evita di uscire di casa la sera per paura. Molto preoccupati sono, invece, il 60,2% dei cittadini per i furti in casa aumentati negli ultimi mesi e meno, il 6,3%, di subire scippi, il -7,1% per una rapina e il -6,7 per i furti d’auto e -14% per una violenza sessuale, nonostante la presenza assidua sul territorio delle forze dell’ordine e dei tanti arresti con pene, forse, per gli incalliti e gli spacciatori da rivedere al più presto. Nel Lazio, a Roma, incidente stradale nella notte di ieri su Lungotevere della Vittoria, in uno scontro tra auto e moto, due giovani a bordo del due ruote, lo chef Alessandro Narducci, di 29 anni, che lavorava nel ristorante Acquolina, e Giulia Puleo, di 25, hanno perso la vita. Ferito anche il conducente dell’autovettura, un italiano 30enne, ora ricoverato in ospedale. In Campania, a Taverna Zarone, in provincia di Caserta, in un’azienda agricola tre le persone morte per un doppio omicidio-suicidio. Un 72enne ha prima sparato alla moglie 63enne e al figlio 44enne e poi si è tolto la vita. Ed ora alcune notizie di cronaca dalla Basilicata. M. M., un 24enne di Potenza, tramite lo “Studio Legale Singetta” ha denunciato alle autorità competenti la sua storia accaduta in città. Dopo la separazione dalla sua compagna, da alcuni  mesi non riesce a vedere la figlioletta di 8 mesi. Una situazione incredibile che non lasceremo certamente da parte. I Carabinieri hanno denunciato una rumena che aveva truffato una coppia di anziani a Chiaromonte. La GdF di Metaponto ha scoperto un’evasione fiscale per il fitto di case a vacanzieri in arrivo anche in Basilicata con l’arrivo dell’estate. Per furti a bancomat con l’utilizzo di esplosivo i militari dell’Arma di Melfi hanno scoperto 5 componenti di una banda pugliese dedita a colpi tra la Campania e Basilicata.

EVENTI Salgono, così, ad 87 gli accordi siglati tra gli Enti Locali e la Prefettura d. Dopo la prima sottoscrizione, avvenuta 15 giorni fa, da parte di 52 sindaci, ieri mattina nella sede del Palazzo del Governo, altri 35 sindaci hanno sottoscritto con il Prefetto di Potenza, Giovanna Cagliostro, i “Patti per la sicurezza”, presenti i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine ed il Presidente dell’ANCI Basilicata stipulati tra il Prefetto ed i sindaci, come previsto dalla vigente normativa recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza della città”, sono il mezzo per attuare sul territorio i progetti di sicurezza urbana nelle materie della prevenzione della criminalità diffusa e predatoria, della tutela della legalità e del decoro urbano nonché della inclusione e protezione sociale. 87, su un totale di 100, il numero di comuni della provincia, compreso il capoluogo, che hanno firmato l’importante Atto. Sostanzialmente solo i comuni che non hanno un ufficio di Polizia Locale non hanno potuto aderire all’iniziativa, per disposizione normativa. costituiscono lo strumento fondamentale per l’accesso al finanziamento del Ministero dell’Interno di sistemi di videosorveglianza, per l’importo complessivo, su scala nazionale, di 37 milioni di euro nel triennio 2017/2019. Si ricorda che la procedura prevede, in tempi brevissimi, la redazione dei progetti da parte dei comuni sottoscrittori, il vaglio degli uffici delle Telecomunicazioni della Polizia di Stato e l’approvazione in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, organismo nel quale, con il Prefetto, siedono tutte le forze dell’ordine. Ora il Ministero dell’Interno procederà a stilare, secondo criteri prestabiliti, una graduatoria finalizzata all’erogazione del finanziamento delle iniziative proposte. “La sottoscrizione dei Patti per la sicurezza da parte dell’87% dei sindaci della provincia di Potenza costituisce un risultato eccezionale che colloca questo territorio ai primissimi posti nazionali nel rapporto adesione ai Patti/numero dei comuni e contribuirà a migliorare la sicurezza, anche da parte dei cittadini – ha commentato, così, il Prefetto Cagliostro.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Gazzetta Coupon - Contattaci per tutte le info