Rassegna Stampa

La Rassegna Stampa di Robex News – (1 – 2 – 3 – 4 – 5 giugno 2018)


ESTERO In Guatemala, esplode il Vulcan de Fuego e si teme un’ecatombe, simile a quella di Pompei.

POLITICA NAZIONALE Al via oggi in Senato alla prova del nuovo governo M5s-Lega con diversi argomenti all’ordine del giorno da trattare.

POLITICA REGIONALE In Basilicata, a Potenza, in viale Vincenzo Verrastro 4, nell’Aula Dinardo al piano terra del palazzo della Giunta regionale, si riunisce oggi il Consiglio regionale. All’ordine del giorno una comunicazione della Giunta regionale sulla questione acqua nel metapontino, l’attività ispettiva, l’esame di alcune mozioni, del “Piano triennale 2018/2020 delle attività dell’Arpab” e di alcune proposte di legge.

CRONACA Nel Lazio, all’aeroporto di Fiumicino è arrivato nella tarda mattinata il latitante calabrese, Vincenzo Macrì, esponente della ‘ndrangheta, catturato dalla Polizia di Stato in Brasile, a San Paolo. In Basilicata, a Matera, la Guardia di Finanza ha scoperto una ditta individuale che operava nel settore della commercializzazione di oro e preziosi ed ha nascosto al fisco circa 2 4 milioni di euro. Antonio Stasi, un pregiudicato di 47 anni di Matera, dagli arresti domiciliari per violenza privata e lesioni volontarie aggravate in concorso con il fratello, è passato al carcere dopo alcune violazioni a suo carico riscontrate dal personale della Squadra Mobile. Un 27enne di Tursi, in provincia di Matera, trovato con della droga dai Carabinieri di Massafra, è finito ai domiciliari la sera del 1 giugno dopo un controllo sulla sua auto mentre percorreva la “Strada Statale 106 Jonica”. A Potenza, una rapina all’Ufficio Postale di via Messina 63, commessa nella prima mattinata di ieri da ignoti con il volto coperto e armati, ha fruttato circa 200mila euro. Le indagini ora sono seguite dal personale della Polizia di Stato che già ieri hanno visionato le varie telecamere di videosorveglianza del posto e interrogato alcuni testimoni. I Carabinieri della Compagnia di Potenza, al comando del Capitano Gennaro Cascone, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un 64enne di Abriola, in provincia di Potenza, trovato in possesso dopo una perquisizione di una pistola e relativo munizionamento. A Potenza, in via Vespucci, nella serata di ieri, due autovetture sono andate a fuoco forse a causa di un corto circuito partito da una Lancia Y e propagatosi subito dopo ad una Fiat Seicento. Ad indagare sul fatto sono ora Carabinieri intervenuti immediatamente sul posto con la Polizia Locale, i Vigili del Fuoco e i vari mezzi di soccorso. La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Potenza, guidato dal Colonnello Gianluca Dinoi, in collaborazione con i militari delle Fiamme Gialle della Tenenza di Viggiano, nei giorni scorsi, hanno posto sotto sequestro circa 1.500 prodotti non sicuri messi in vendita da tre migranti provenienti dal napoletano. Si indaga in Calabria sul migrante sindacalista dell’USB, ucciso, nei pressi di San Calogero, in provincia di Vibo Valentia, la sera di sabato scorso, dove è ora scoppiata una rivolta controllata dalle forze dell’ordine in un posto dove si vive in modo vergognoso e in condizioni davvero dusumane. In Sicilia, blitz della Polizia di Stato contro i fiancheggiatori del boss latitante Messina Denaro con perquisizioni e 17 persone indagate in provincia di Trapani.

SINDACATO Nella giornata di ieri, accogliendo la convocazione del dg della Regione Basilicata, Vito Marsico, finalizzata ad affrontare le problematiche alla base dello sciopero indetto per oggi, differito in seguito alla riunione, si sono incontrati i referenti della Cosmopol Basilicata Srl e i rappresentanti delle sigle sindacali Filcams Cigl, Fisascat Cisl e Uitucs Uil. A seguito di ampia discussione, la “Cosmopol Basilicata Srl” ha accettato di comunicare ai propri dipendenti un nuovo piano ferie sia per le guardie giurate sia per i portieri che andrà dal prossimo 16 giugno al 30 settembre per scaglioni consecutivi della durata di 15 giorni. Il piano dovrà tenere conto delle esigenze dei singoli lavoratori e delle necessità dell’Azienda relative alle postazioni di servizio. Nel caso in cui le richieste dei lavoratori dovessero comportare concentrazioni di ferie in un determinato scaglione, l’Azienda potrà spostarle in altri periodi tenendo conto dell’ordine cronologico delle richieste pervenute. Inoltre, l’Azienda ha accettato di introdurre in via sperimentale, a decorrere dal prossimo 1 luglio, e per un periodo di 3 mesi, una programmazione settimanale dei turni dandone comunicazione scritta a ciascun dipendente. Le organizzazioni sindacali, convergendo sulla proposta avanzata dalla Regione Basilicata di differire lo sciopero a data da definirsi, “confidano nella possibilità di trovare un’intesa complessiva con l’Azienda, in particolare per quanto attiene all’art. 12 dell’accordo sottoscritto il 17 novembre del 2016 presso il Ministero dello Sviluppo Economico e alle questioni occupazionali legate ai servizi di portierato”. Al termine della riunione di ieri è stata fissata la data del prossimo incontro, previsto per le ore 10.00 del 14 giugno, nella sede della Regione Basilicata, in viale Vincenzo Verrastro 4.

EVENTI Lo scorso 31 maggio, in Basilicata, a Potenza, presso la sede della Prefettura, in piazza Mario Pagano, convocata dal Prefetto, Giovanna Cagliostro, si è svolta una riunione del Consiglio Territoriale per I’Immigrazione alla quale hanno partecipato il sindaco di Acerenza, l’Assessore ai Servizi Sociale di Potenza, il Dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura, funzionari della Regione Basilicata, della Provincia di Potenza, dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, dell’Ufficio Scolastico Regionale e rappresentati delle organizzazioni datoriali e sindacali. Nel corso della riunione, sono stati esaminati e approvati due progetti di volontariato predisposti dai comuni di Acerenza e Trivigno, rivolti ai migranti accolti nelle strutture di prima accoglienza (CAS). I progetti presentati dai due comuni che hanno una durata annuale, prevedono l’impiego dei richiedenti asilo in attività finalizzate alla pulizia delle strade comunali, alla manutenzione degli spazi pubblici, all’attività di cura del verde pubblico, alla pulizia negli impianti sportivi. È stata, inoltre, data notizia concernente la riapertura dei termini sportello a valere sul Fondo Asilo, 2020. A Potenza, nella caserma “Lucania” al rione Santa Maria, i Carabinieri della Legione Basilicata celebrerano oggi il “204° Annuale della Fondazione dell’Arma” alla presenza del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di Corpo d’Armata Vittorio Tomasone e del Comandante della Legione Carabinieri “Basilicata” Generale di Divisione Alfonso Di Palma. Alla cerimonia è previsto l’intervento delle massime autorità religiose, civili e militari della regione, dei sindaci dei comuni lucani decorati, dei labari della regione basilicata e della provincia di Potenza e delle varie associazioni dell’Arma, combattentistiche e civili. Nel corso della manifestazione cui sarà schierato un reparto di formazione, sarà tracciato un consuntivo dell’attività dell’Arma svolta nell’ultimo anno a favore della popolazione lucana, legato alla prevenzione e repressione dei reati e della lotta alla criminalità, nonchè alle minacce per l’ambiente, grazie all’impulso nel settore, derivante dal recente accorpamento nell’Arma del Corpo Forestale dello Stato. Infine, saranno premiati alcuni militari che si sono particolarmente distinti in importanti operazioni di servizio ed infine il Comandante Interregionale “Ogaden” saluterà il Generale Alfonso Di Palma che lascerà il Comando della Legione Carabinieri Basilicata. 50 sindaci della provincia di Potenza, compreso quello del capoluogo, sottoscriveranno con il Prefetto di Potenza, Giovanna Cagliostro, giovedì prossimo 7 giugno, alle ore 11.00, presso la sede del Palazzo del Governo, in piazza Mario Pagano 1, i “Patti per la sicurezza” per l’attivazione della sicurezza urbana e per l’installazione di sistemi di videosorveglianza. L’iniziativa nasce dal Decreto Legge n. 14, convertito dalla Legge n. 48 del 2017, recante “disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, che individua nei Patti sottoscritti dal Prefetto e dai sindaci uno dei principali strumenti per la promozione della sicurezza urbana. I “Patti” definiscono concretamente gli interventi da mettere in campo e gli obiettivi prioritari da raggiungere, quali la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, anche attraverso l’installazione di sistemi di videosorveglianza. In una prossima circostanza, saranno sottoscritti Patti anche per altri sindaci della provincia di Potenza.

SALUTE Dai risultati di un primo studio clinico su di una paziente operata per un tumore al seno in stadio avanzato, con metastasi, si è capito che può essere curato dalle cellule della stessa paziente. Infatti, i linfociti di una donna sono stati selezionati e utilizzati come arma contro il tumore con un traguardo senza precedenti. La dimostrazione terapeutica è stata dimostrata dal gruppo di Steven Rosenberg del National Institute of Health di Bethesda, in Maryland.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com