Cronache

FS contro la violenza sulle donne, l’iniziativa ‘biglietto SOSpeso’ e una campagna per aiutare le vittime dei soprusi


Il Gruppo FS sostiene la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, ribadendo il proprio impegno nel contrastare ogni forma di discriminazione e di maltrattamento. A partire da oggi FS lancia il biglietto SOSpeso e, attraverso un sostegno alle associazioni DIRE – donne in rete contro la violenza e Differenza Donna, si mobilita garantendo un supporto concreto a tutte le donne vittime di violenza, ai loro assistenti legali, agli assistenti sociali e a tutti gli operatori e le operatrici coinvolti che hanno spesso la necessità di spostarsi sul territorio nazionale. Per tutto il 2024 il Gruppo FS sosterrà le associazioni con biglietti del treno gratuiti per viaggiare con Trenitalia.

Ma le iniziative non si fermano, e dal 25 novembre fino al 20 dicembre, con il patrocinio del ministero dell’Interno e in collaborazione con Right To Be, associazione americana che da anni studia il fenomeno delle molestie sessuali nei luoghi pubblici, gli spazi del Gruppo ospiteranno i manifesti di una nuova campagna per incoraggiare a prendersi cura degli altri. La campagna sarà veicolata attraverso i monitor a bordo dei treni e nelle stazioni e nelle aree di sosta Anas.

Nell’ambito delle iniziative ed eventi per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sabato 25 novembre alle 9:30,  il Centro Antiviolenza dell’Assessorato al Welfare del comune di Bari promuove il Flashmob “Prossima fermata: amore e libertà” presso la Stazione Centrale Bari – Binario 3.

Link al video

L’approccio delle 5D dell’associazione Right To Be (Delegare, Dare Sostegno, Dichiarare, Documentare e Distrarre), rappresentano cinque azioni che possono aiutare a disinnescare un evento e aiutare sia la vittima che chi assiste. Una campagna per sottolineare l’importanza di prendersi cura degli altri, che definisce linee guida chiare su come intervenire in sicurezza in caso di episodi di molestie.

Più del 80% delle donne riferisce di aver subito molestie sessuali nei luoghi pubblici almeno una volta, solo il 25% delle vittime afferma di essere stata aiutata da qualcuno e l’86% delle persone non sa che cosa fare quando è testimone di un episodio di molestia. La sensibilizzazione sul tema della violenza di genere è ormai prioritaria. Tra i progetti portati avanti dal gruppo Fs per il raggiungimento della parità di genere c’è WIM-Women In Motion, che promuove la carriera delle donne nei settori lavorativi con una presenza prevalentemente maschile.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com