Cronache

Emergenza cinghiali, Montalbano Jonico passa all’azione




I cinghiali sono un problema serio non solo per l’agricoltura, ma anche perché mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Non si può più aspettare. Per questo il sindaco di Montalbano Jonico, Piero Marrese, ha emanato  un’ordinanza urgente per la cattura e l’abbattimento degli animali selvatici. Per contenere i pericoli dovuti al sovrappopolamento dei cinghiali nella riserva dei calanchi, fino al 30 novembre sarà possibile catturare e abbattere gli esemplari che potrebbero rappresentare un pericolo per l’incolumità e la sicurezza stradale. La cattura potrà essere eseguita dalle forze dell’ordine, dai cacciatori abilitati e dai titolari di fondi agricoli. Gli interventi di abbattimento, invece, dovranno essere effettuati dai cacciatori, tutti i giorni e anche in orario notturno.  Per ragioni di sicurezza bisognerà sempre prediligere la cattura nelle vicinanze dei centri abitati. Proprio per discutere del contenuto dell’ordinanza e, in generale, della problematica cinghiali, in prefettura, a Matera si è riunito il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato dal prefetto.

In itinere, inoltre, la richiesta di un incontro urgente con la Regione, alla presenza di sindaci e imprenditori agricoli del Metapontino: l’obiettivo è cercare subito soluzioni condivise, mettere a punto una strategia il più possibile efficace e ascoltare richieste, suggerimenti e domande degli imprenditori agricoli del Metapontino.

Che la situazione stia peggiorando trova conferma anche nella segnalazione fatta da Maurizio Daloisio, imprenditore agricolo di Montalbano Jonico, il quale ha reso noto di aver subito danni rilevanti dalla “calata” dei cinghiali nei propri terreni, ubicati nei paraggi dell’ex discarica di Tursi. Circostanza, questa, che ha fatto sì che la zona sia diventata una sorta di habitat naturale per gli ungulati, che, ormai anche di giorno, fanno capolino nei campi danneggiando colture e alberi.

Il rischio, però, è sempre più pressante anche per le persone perché le imponenti cucciolate fanno sì che i cinghiali diventino aggressivi alla presenza dell’uomo e, facendo ormai capolino anche con la luce del giorno, non è raro che operai e persone che lavorano nei campi facciano questo tipo di incontri che potrebbero rivelarsi molto pericolosi.

Per questo, il presidente della Provincia di Matera e sindaco di Montalbano Jonico, si sta adoperando per la ricerca di strumenti utili a temperare l’emergenza cinghiali: vanno in questa direzione tanto l’ordinanza citata, quanto la richiesta di un incontro con la Regione.

 

 

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com