Date Tour a settembre di Canto Minimo con Graziano Accinni e Giuseppe Forastiero

E’ in genere tutta la musica religiosa popolare, è un vasto repertorio di canti in lingua e in dialetto formatosi fin dall’ epoca medioevale. Esso veniva eseguito particolarmente presso le confraternite e durante le grandi feste in onore dei santi, le processioni, pellegrinaggi, predicazioni, missioni popolari, particolari devozioni (novene, ecc.). quando si parla di popolare, bisogna fare riferimento a una precisa etnia, ossia a una popolazione omogenea, ben localizzata, con una propria cultura.

Il canto e la musica sono un valido supporto a rinsaldare l’appartenenza al gruppo, a offrire materiali sonori per ritualizzare determinare momenti comunitari: costituiscono insomma una tradizione vivente. Ma oggi parecchie etnie sono scomparse e con esse la loro cultura e, quindi, la loro musica e i loro canti. Bisogna riconoscere che nella religiosità popolare il popolo era protagonista: la musica e il canto erano i suoi mezzi espressivi privilegiati per dire la propria fede e per fare festa. Quindi anche oggi occorre una musica in cui il popolo si ritrovi e s’identifichi facilmente. CANTO MINIMO è tra i pochissimi Progetti di ricerca e divulgazione dei repertori della Pietà Popolare,al terzo anno di tour iniziato nel 2018 all’interno della chiesa del Convento dei Frati Minori Cappuccini di Vietri di Potenza concluderà il suo percorso con un disco registrato interamente in studio dove verranno immortalate tutte le melodie originali dei canti Mariani e dedicati ai Santi di tutti i territori della Lucania dal titolo Canto Minimo “La Canzone devozionale lucana” Tra preghiere e arie sacre.

12 Settembre Chiesa Madre di Armento(Pz)

19 Settembre Certosa di Padula(Sa)presso la Corte della spezieria.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE