Emergenza Coronavirus

Vaccino Pfizer-Ue, svelato il contratto: niente resposabilità per l’azienda

E’ stato svelato il contratto d’acquisto del vaccino anti-Covid di Pfizer da parte dell’Unione europea. Il giornale catalano La Vanguardia riferisce che i documenti, firmati il 20 novembre 2020, non prevedono alcuna responsabilità per l’azienda in caso di danni e un prezzo medio più alto di quanto stimato. La Commissione Ue si è impegnata all’acquisto di 200 milioni di dosi, con la possibilità di acquistarne altri 100 milioni in più.

Il contratto è stato firmato dalla responsabile globale del programma vaccini di Pfizer, Nanette Cocero, e dal Commissario europeo per la salute, Stella Kyriakides, quando non era ancora giunta l’autorizzazione dell’Ema alla distribuzione del vaccino.

I prezzi – Secondo il documento, le prime 100 milioni di dosi avevano un prezzo di 17,50 euro a dose, mentre da 101 a 200 milioni di dosi la tariffa è scesa a 13,50 euro. Pertanto, il prezzo dei primi 200 milioni di dosi contratte ammonta a 15,50 euro e le tasse non sarebbero incluse.

Responsabilità – Il testo tratta anche delle possibili responsabilità dell’azienda nel caso in cui il farmaco arrechi danno a terzi. Stando ai termini pattuiti, tutta la responsabilità spetta alla Commissione Ue e agli Stati membri. Pfizer se ne farà carico solo nel caso in cui si possa registrare un errore nella produzione del siero, altrimenti decade qualsiasi ipotesi di risarcimento.

FONTE: TGCOM

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Gazzetta Coupon - Contattaci per tutte le info