Cronache

Covid-19: non avrebbe capito la gravità dei sintomi di un paziente morto. Ne guai un medico di Montemurro


Fonte Il QUOTIDIANO

Avrebbe trascurato una serie di sintomi sospetti del contagio da covid 19, omettendo di segnalare la necessità di un tampone diagnostico e di sottoporre il paziente a cure diverse da quelle previste per una «mera influenza». Così facendo avrebbe causato per «superficialità e negligenza» la morte del suo assistito: Giacomo Labattaglia di Montemurro.
E’ questa l’accusa per cui il pm di Potenza, Sarah Masecchia, ha chiesto il rinvio a giudizio di Francesco Cavalcante, medico di medicina generale di Corleto Perticara ma con ambulatorio a Montemurro.

L’ipotesi di reato nei suoi confronti è di omicidio colposo, per aver ignorato indizi del contagio come: febbre superiore ai 38 gradi, pressione bassa, debolezza, difficoltà di espressione verbale, svenimenti, inappetenza e assenza di gusto e olfatto manifestati dal suo anziano assistito.
I fatti risalgono ai primi di marzo del 2020, quando i casi di covid 19 accertati in Basilicata erano poco più di una decina.

Continua a leggere..

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com