#cesempreundomani, dall’Australia la canzone di Davide Ierardi per infondere speranza

Il 9 marzo, il giorno prima della loro partenza, ho intervistato i Dilúss. Questo gruppo di musica tradizionale viggianese e lucana il 10 marzo è partito per l’Australia per un tour di 6 concerti da realizzare tra Melbourne, Sydney, Brunswick e Fitzroy.

Purtroppo le cose sono andate diversamente. Davide, Leonardo e Umberto, i nomi dei ragazzi del gruppo, sono tuttora in Australia bloccati nella terra dei canguri. Il problema qui, come nel resto del mondo, è l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Scambiando dei messaggi con Davide Ierardi mi ha spiegato come stanno vivendo questa situazione i tre ragazzi viggianesi, dall’arrivo in Australia fino a qualche giorno fa:

“L’Australia subito dopo il nostro arrivo ha iniziato a mettere giorno per giorno sempre più restrizioni e tra le prime: ha cancellato tutti gli eventi di spettacolo e sport. Poi ha chiuso le scuole, pub, limitato gli orari di apertura dei negozi, ha limitato anche gli acquisti, molti lavorano da casa e molti hanno perso il lavoro ma vengono aiutati dal Governo.  Da una settimana le restrizioni sono aumentate e nei giorni a venire metteranno nuove fino a bloccare tutto e fare una quarantena obbligatoria per tutti se necessario. Possono entrare in Australia solo i cittadini Australiani e i residenti in Australia ma vengono portati in quarantena negli hotel in città. Multe e carcere a chi non rispetta le direttive“.

La mia domanda successiva – proseguendo nella nostra conversazione – è stata: cosa avete fatto in queste 3 settimane passate in Australia?

“Siamo stati intervistati al nostro arrivo dalla radio italiana d Australia SBS, incontrato alcuni lucani e fatto visita alla federazione Lucana e al museo italiano dove si trovano tantissime informazioni su Viggiano. Qui abbiamo notato una diapositiva di musicisti viggianesi nella quale si spiega che il primo nucleo di italiani che si impiantarono nell’attuale Lygons street (conosciuta come la strada italiana) furono appunto i musicisti di Viggiano.
Purtroppo questa pandemia ha bloccato tutto e tutti e la cosa peggiore è che non sappiamo per quanto, non sappiamo come sarà il domani, si spera solo che i danni non crescano. Forse è ora di cambiare, tanto tanto tanto…”

Come sarà il domani Davide ce lo ha spiegato subito, quanto meno il domani sognato dall’artista Davide Ierardi. Lo fa come solo un musicista sa fare, con un pezzo forte che va dritto al cuore di chi ascolta e unisce i popoli contro lo stesso nemico:

Sarebbe un sogno se a diventare virale fosse una canzone e non una malattia…” conclude la nostra conversazione whatsapp l’amico e musicista Davide.

#cesempreundomani

 

Dispiaciuto per la situazione che stanno vivendo gli amici del gruppo Dilúss, gli facciamo come redazione un grosso in bocca al lupo sperando che possano tornare presto in Italia.

La musica non vi abbandonerà ragazzi.

 

Riproponiamo la loro intervista video prima della partenza per l’Australia:

 

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE