Petrolio in Val d'Agri e Valle del SauroPrimo Piano

Caso Griffa, parla la mamma dell’ex responsabile del Cova: “Tenuti all’oscuro dell’autopsia”


“Dell’autopsia non abbiamo mai saputo nulla”. Queste le parole della mamma di Gianluca Griffa, l’ex responsabile del Cova di Viggiano morto suicida nell’estate del 2013, riportate ieri da “Il Fatto Quotidiano”.

Elemento che aggiunge un altro tassello misterioso ad una vicenda con troppi interrogativi ancora da chiarire. In Piemonte l’inchiesta sulla morte di Griffa, trovato senza vita nei boschi di Montà d’Alba, un piccolo paese in provincia di Cuneo, è stata rapidamente archiviata come suicidio. I carabinieri avevano però avanzato dubbi sulle circostanze del ritrovamento. Il 38enne, infatti, aveva fatto perdere le sue tracce il 26 luglio del 2013.

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com