Cronache

Attività di contrasto alle truffe da parte dell’arma dei Carabinieri

Continua incessantemente l’attività di contrasto alle truffe svolta dall’Arma.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Vaglio Basilicata, a seguito di una complessa attività di indagine, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un soggetto di nazionalità nigeriana, dimorante in provincia di Avellino, poiché resosi responsabile di frode informatica ed, in particolare, per avere effettuato indebitamente, su un sito internet di vendite online, un acquisto del valore di quasi € 1.000,00, appropriandosi fraudolentemente dei dati della carta di credito dell’ignara vittima, in concorso con un cittadino italiano, già denunciato lo scorso mese di maggio per il medesimo fatto.

Già due mesi fa a Vaglio Basilicata, due mesi fa, veniva identificato e denunciato dai Carabinieri della locale Stazione un pregiudicato napoletano che, dopo aver raggirato le anziane vittime tramite la telefonata da parte di un sedicente Maresciallo dei Carabinieri, le informava circa un incidente stradale causato dal loro nipote, facendosi indebitamente consegnare € 1.000 in contanti a titolo di risarcimento del sinistro.

In un’altra occasione, stesso periodo, veniva invece denunciato un pregiudicato, anch’egli di origine napoletana che, presentatosi come corriere postale, si è fatto consegnare dai malcapitati anziani € 3.000,00 per il recapito di un pacco postale, che avrebbe dovuto contenere un personal computer ordinato a suo dire dal nipote delle anziane vittime, ma in realtà contenente due confezioni di riso.

Quello delle truffe è un reato, purtroppo, sempre più diffuso e sovente commesso in danno delle fasce più deboli.

Pertanto, in tutto il territorio, le Stazioni Carabinieri mantengono alta l’attenzione nello specifico fenomeno, predisponendo mirati servizi che possano consentire di contrastare tale condotta delittuosa.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, in Nemoli, i Carabinieri della Stazione di Rivello deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lagonegro un 58enne originario del luogo.
Lo stesso, a seguito di accertamenti, veniva sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di ebbrezza alcolica. Nella circostanza, la patente di guida gli veniva ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro per la successiva confisca.

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS