CronachePrimo Piano

Anonymous: Avete distrutto un'area come quella della Val d'Agri solo per la vostra interminabile sete di guadagno

“Salve Governanti della Regione Basilicata, noi siamo Anonymous & LulzSec. Usare parole per descrivere i maggiori e più gravi disastri che create all’ambiente e alla salute di milioni di cittadini è sempre difficile e inutile. Questa volta ci limitiamo a condannarvi per violazione della Costituzione in materia di tutela ambientale e della salute”.

La rivendicazione sul blog di Anonymous. E’ questo il testo della rivendicazione pubblicata sul blog italiano dagli attivisti di Anonymous in merito al “Tango Down” effettuato al sito della Regione Basilicata intorno alle 7.30 del 23 febbraio scorso. “Avete distrutto un’area come quella della Val d’Agri” si legge nella nota “solo per la vostra interminabile sete di guadagno. In un’epoca dove il mondo si sposta sull’ecosostenibile, l’Italia torna al 1900 con il petrolio, e questo è intollerabile”. Allegate al testo diffuso sul sito internet anche diverse immagini relative alle tante fiammate registrate nei mesi scorsi al Centro Olio Eni di Viggiano, in Val d’Agri.

In mattinata un comunicato dell’ufficio stampa regionale conferma l’attacco:

“Il sito istituzionale della Regione Basilicata ha subito un attacco informatico dalle ore 7:25 alle ore 13.00 dello scorso 23 febbraio 2016. Anche se il sito è stato per alcune ore inaccessibile, grazie al pronto intervento dei tecnici del Centro Tecnico Regionale coordinati dall’Ufficio Amministrazione Digitale della Regione Basilicata, gli autori dell’azione di pirateria informatica non sono riusciti ad accedere ai server e a danneggiare in alcun modo i dati archiviati”.

Dopo aver “isolato” l’attacco i tecnici regionali hanno immediatamente ripristinato la fruizione del portale e dei servizi compromessi. Fino alle 18.00 dello stesso giorno il personale tecnico è stato inoltre impegnato in attività di monitoraggio, ove si fossero verificati ulteriori episodi simili. Sull’accaduto la Polizia postale ha avviato un’indagine che è attualmente in corso. Il servizio di Francesco Giusto


© 2006-2016 TRM Network

Articolo completo: http://www.trmtv.it/home/tecnologia/2016_02_26/106393.html

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com