Eventi in Basilicata

Alsia Bosco Galdo di Villa d’Agri: webinar sulla valorizzazione dei Formaggi Lucani

Il 14 dicembre 2020 – alle ore 11.30

È un webinar promosso dall’Alsia Azienda Sperimentale Bosco Galdo di Villa d’Agri, nell’ambito di un progetto di valorizzazione dei Formaggi Lucani e non solo. La possibilità di utilizzare “Caglio vegetale” nel processo produttivo lattiero-caseario, offre nuove prospettive di caratterizzazione e posizionamento del prodotto sui mercati e per un consumatore finale, sempre più attento alla qualità ed alla salubrità degli alimenti.

Con il seminario in videoconferenza su “Formaggi a caglio vegetale da carciofo del Metapontino”, il 14 dicembre 2020 – alle ore 11.30 – prende il via un ciclo di quattro appuntamenti con l’innovazione nel settore lattiero-caseario della regione Basilicata. A promuoverli è il CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – Zootecnia e Acquacoltura di Bella-Muro (PZ), capofila del progetto del Gruppo Operativo “INNOPROLATTE – Applicazione di innovazioni di processo e prodotto per lo sviluppo della filiera Latte in Basilicata

Negli incontri previsti dal progetto, finanziato dalla Misura 16.1 del PSR 2014-2020 della Regione Basilicata, saranno presentate le quattro linee di formaggi innovativi che il Gruppo Operativo mira a validare e diffondere nel territorio.

Il primo dei seminari è dunque quello del 14 dicembre – organizzato in videoconferenza e in diretta streaming su Facebook dall’ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura, partner del progetto per il trasferimento delle innovazioni – e vedrà protagonista il formaggio a caglio vegetale, ottenuto dal carciofo coltivato nel Metapontino. Dopo i saluti e l’introduzione di Aniello Crescenzi, direttore dell’ALSIA, il responsabile di progetto Salvatore Claps (CREA ZA) presenterà INNOPROLATTE e le sue quattro innovazioni lattiero-casearie. Seguirà la condivisione di un breve filmato, che mostrerà le fasi salienti del processo produttivo. Gli interventi di Lucia Sepe (ricercatrice CREA ZA) e dell’imprenditore Daniele Stolfi (OP Platano Melandro Latte, partner del progetto), entreranno nel dettaglio dell’innovazione, facendo il punto sul processo e sul fabbisogno di innovazione. L’intervento di Salvatore Dimatteo (ricercatore ENEA SSPT) illustrerà il ruolo della ricerca per gli aspetti della shelf-life e il profilo sensoriale dell’innovazione. Antonio Imperatrice, funzionario ALSIA e referente per l’Agenzia nel progetto, sottolineerà infine l’importanza di trasferire e comunicare l’innovazione al tessuto produttivo.

I protagonisti del progetto INNOPROLATTE, 16 partner, fra cui Enti di Ricerca, Enti di Servizi all’allevatore, aziende agro-zootecniche, l’unica OP Latte lucana, caseifici, M&P impresa e formazione, invitano tutti alla partecipazione. Sarà dato ampio spazio alle domande, per sviluppare in modo interattivo le tematiche, gli obiettivi e le aspettative di questa prima linea di innovazione del Gruppo Operativo.

Le iscrizioni alla videoconferenza potranno essere effettuate compilando il modulo presente all’indirizzo https://bit.ly/ALSIA-innoprolatte. I lavori saranno comunque trasmessi anche in diretta streaming sulle pagine Facebook di ALSIA Basilicata e di INNOPROLATTE.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS