Eventi in Basilicata

A proposito di identità, genere e corpo: lo spettacolo di MOTUS al teatro F. Stabile

Giovedì 23 novembre in scena MDLSX a Potenza; in serata una performance video presso Spazio K

Il caso MDLSX è effettivamente un caso. Dal debutto al Festival di Santarcangelo nel 2015 a oggi, questo spettacolo di Motus ha girato il mondo, accumulando non solo grandi applausi, ma un numero enorme di repliche, un dato insolito per una compagnia teatrale indipendente.
Giovedì 23 novembre alle 20.30 al teatro Francesco Stabile di Potenza appuntamento con MDLSX di Motus, con Silvia Calderoni e la regia di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò.
Con MDLSX si affronta un tema scomodo, ma moderno e attuale. Quello dell’identità di genere e della crescita personale. Si racconta la vicenda di Calliope, ermafrodito, nato maschio in corpo di donna e delle sue peripezie. Dagli esami medici per l’accertamento del genere, alla fuga, dalle umilianti esibizioni burlesque, al ritorno a casa, tra autostop e stazioni di polizia. Ciò che emerge è l’energia propulsiva della diversità e dell’incontro con la libertà, con se stessi, la cui forma più alta è il ricongiungimento con il valore più profondo, genuino, spoglio dell’amore.  Alle 19.45, sempre nel teatro Francesco Stabile, nell’ambito dell’Autunno Letterario del Comune di Potenza, la compagnia incontrerà il pubblico per un breve confronto sul tema dello spettacolo.

Dopo lo spettacolo di Motus è previsto il secondo appuntamento con N.C.C.C., la rassegna di incontri collaterali al Città delle 100 Scale Festival organizzati presso Spazio K, in largo D’Errico a Potenza. Protagonista dell’appuntamento, la performance audio-video IDIOSINCRASYIDIOSINCRONY di Keng~, vero nome Maurizio Caggiano, sound-designer, ingegnere di missaggio e mastering, produttore e dj.
Si tratta di una live-performance elettroacustica partecipativa dove l’ascoltatore diventa esso stesso performer. Saranno presenti vari strumenti musicali che il pubblico potrà utilizzare per collaborare all’azione: tutti i suoni generati dai fruitori entrano in un player auto-generativo e verranno processati dall’artista in tempo reale, diventando così parte della tessitura sonora che andrà a musicare il film Il Gabinetto Del Dottor Caligari di Robert Wiene.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS