Curiosità, Notizie dall'Italia e dal Mondo

Insegnante fa sesso durante la didattica a distanza: gli alunni vedono tutto

Durante una lezione online con gli studenti, un docente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino ha fatto partire un video didattico, a completamento dell’argomento spiegato durante la videolezione. Pensando di non essere più inquadrato, ha iniziato atti sessuali con un’altra persona nella stanza. La telecamera però ha ripreso tutto e i ragazzi hanno visto. La vicenda risale a prima di Natale. A Fanpage.it l’Università ha confermato l’episodio e il direttore dell’Accademia di Belle Arti, Luca Cesari, ha convocato il docente.

L’insegnante si è dimesso e ha scritto una lettera di scuse ai suoi studenti. Il primo a rendere nota la vicenda, così come confermato dall’Accademia, è stato Il Resto del Carlino che ha riportato le parole del direttore dell’Accademia. “Premesso che è un professore molto seguito e amato, certamente rispettato dagli studenti, quel che è successo rappresenta un episodio molto grave inquadrato nel contesto.

La reazione della direzione non poteva essere diversa da quella che è stata. Da un lato abbiamo incontrato gli studenti per ascoltare i loro sentimenti, dall’altro abbiamo convocato il professore che ha compreso la posizione degli allievi e dell’istituzione, rassegnando spontaneamente le dimissioni. Ha rivolto una lettera sentita di saluto e di congedo ai suoi studenti. La stima e l’amicizia che nutro per lui personalmente non è mutata. La sua vita personale e quella artistica, didattica e culturale dell’Accademia devono essere ben distinte. La perdita per noi resta dolorosa” ha fatto sapere il direttore Cesari.

“Non pensavo di poter essere visto in diretta – scrive il docente nella sua lettera -. La persona che era con me non mi incontrava da mesi per colpa della pandemia. La lontananza pesava poiché il nostro è un rapporto stabile. Sono mortificato perché una cosa del genere non mi era mai accaduta. Convinto che i ragazzi fossero impegnati a seguire i filmati e la lezione, ci siamo lasciati andare. Vorrei essere giudicato come persona perché non sono un perverso o un esibizionista. Per questo ho presentato le mie dimissioni. Vorrei essere compreso e non giudicato per quanto accaduto”.

FONTE: www.fanpage.it/

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com