“20 buone ragioni per ritornare in Italia quando l’emergenza è finita” lo dice The Telegraph

Gli inglesi offrono al mondo 20 buoni motivi per tornare tutti in Italia, non appena finisce l’emergenza Covid-19: “20 reasons why we’ll all return to Italy when this is finally over”.

Leggere la stampa straniera elogiare l’Italia e invitare i propri lettori a tornare a visitare il Belpaese ci apre il cuore. Lo ha fatto il britannico “The Telegraph” che ha elencato ben 20 motivi per cui, una volta terminato il lockdown che ci obbliga tutti a restare a casa e nonostante il timore degli italiani di aver perso appeal, ci torneranno tutti.

Alla faccia del Coronavirus. Nessun virus potrà mai toglierci la nostra storia, la nostra cultura, le nostre bellezze e la nostra “Dolce vita” ed è bellissimo che tutto ciò ci venga ancora riconosciuto. Non temiamo di perdere turisti, non dobbiamo fare nulla per far ripartire il turismo in Italia: il nostro Belpaese è una catalogo vivente e parla da sé.

1. Gli italiani

Non puoi amare un paese se non ami la sua gente, che deve almeno piacerti. Ovviamente giochiamo sugli stereotipi nazionali. Sappiamo anche che gli italiani si vedono principalmente come toscani o siciliani, diciamo, o veneziani o napoletani, piuttosto che italiani. Ma sono comunque simpatici: realisti, persino cinici; passionali e rumorosi, ma anche formali e conservatori; pragmatici e autosufficienti; spontanei e socievoli, con un sensuale apprezzamento per le cose belle della vita.
E non c’è da meravigliarsi, dato che vivono in un paese in cui le cose belle della vita sono così diffuse…

2. Giardini gloriosi

Bisogna tornare in Italia per visitare i suoi splendidi giardini. E in Italia ce ne sono dappertutto, dalle Ville Venete ai laghi del Nord fin sulle colline toscane tra gli ulivi e in mezzo ai limoni della Sicilia. Tra i più belli da visitare cita Hanbury a Ventimiglia, Villa Carlotta sul Lago di Como, La Mortella a Ischia.

3. Piccole città storiche

Le città potrebbero sembrare la caratteristica dell’Italia: Roma, Firenze e Venezia, con Milano e Napoli vicine. Ma è la straordinaria ricchezza di bellissime piccole città che costituisce la gran parte del fascino del paese! La Toscana e l’Umbria ne presentano in abbondanza, ma ogni regione ha le sue proposte stellari. Tra le mie preferite, Sulmona in Abruzzo; Enna, Erice e Noto in Sicilia; Matera in Basilicata; Tropea in Calabria; Ostuni in Puglia; Ascoli Piceno nelle Marche; Ravenna in Emilia-Romagna; Camogli in Liguria.
Ma l’elenco sarebbe lungo…

4. Attività all’aria aperta

L’Italia è fatta anche di luoghi all’aperto, con mete sciistiche di prima categoria, come l’Alta Badia, Courmayeur e Cervinia. Ma ci sono posti “outdoor” bellissimi anche in Sardegna, alle Cinque Terre e sulla Costiera amalfitana. Oppure concediti piacevoli escursioni e gite in bicicletta tra Toscana e Umbria. O fai trekking con circuiti di più giorni, su percorsi a lunga distanza, nelle Alpi e anche oltre.

5. Una lingua bellissima

Tutto suona meglio in italiano: è la lingua dell’amore e della musica. E non vi è nessun’altra che si avvicina se vuoi provare un’emozione per qualcosa. Persino il banale risulta una cantilena di rara bellezza!
Quindi, anche se capisci a malapena una parola, il chiacchiericcio di sottofondo dell’italiano – in qualsiasi contesto – è un altro promemoria che sei in un paese delizioso.
E poi, a differenza di alcune nazionalità che si potrebbero menzionare – ad esempio i francesi – gli italiani ti amano facendo uno sforzo, per quanto terribile, di parlare la tua lingua…

6. La magia dei laghi

descritti da artisti e poeti per secoli, non a caso rappresentano alcuni dei paesaggi più deliziosi d’Europa. Tra i più pittoreschi cita i laghi Maggiore, Garda e Como, ma anche quelli meno noti e più tranquilli come i laghi d’Iseo e d’Orta.

7. L’Opera

Le radici dell’opera sono italiane così come la maggior parte dei compositori, da Verdi a Rossini, Puccini, Monteverdi, Bellini, Donizetti. In Italia si trovano anche due dei teatri più famosi al mondo: La Scala di Milano e La Fenice a Venezia, ma ricorda che ce ne sono di bellissimi anche a Bologna, Palermo, Treviso, Prato and Ferrara. E le stagioni teatrali in Italia proliferano.

8. Cucina

L’Italia offre una cucina di primo livello e soprattutto è salutare, scrive il giornalista. Del resto, che la nostra cucina mediterranea faccia bene lo sanno tutti.

9. Drinks

Non solo cibo ma anche “drinks” che non significa solo avere un buon vino, ma che gli italiani hanno scoperto si saper fare bene anche gli aperitivi, come il Negroni e il Bellini e di avere una produzione di ammazzacaffè ottima, con limoncello, grappa e via discorrendo.

10. Caffè

In Italia quello del caffè è un vero culto, spiega. Se oggi in tutto il mondo si beve l’espresso, il cappuccino o il latte macchiato lo si deve all’Italia e in ogni bar italiano li fanno benissimo.

11. Montagne

Tutti i Paesi hanno le montagne, ma solo l’Italia ha le Dolomiti. Con i suoi paesaggi drammatici, i pinnacoli di roccia e gli splendidi massicci.

Nella lista dei 20 motivi per cui i turisti torneranno nel nostro Paese ci sono anche la moda (12° posto), l’architettura (13°)Venezia, che merita una voce a sé al 14° posto in quanto “il mondo sarebbe un luogo più povero senza di lei”, le isole (15) e le coste italiane (16), il numero incredibile di gallerie d’arte (17), di luoghi artistici (18) e di  antichità (19). E infine, come accennato, un posto lo merita la tanto amata Toscana, che proprio i britannici hanno soprannominato “Chiantishire” molti anni fa. Per fortuna ora hanno scoperto che l’Italia offre molto altro e lo spiegano in modo eccelso.

 

Ecco le 20 ragioni per cui dovete tornare in Italia. Venti: tutto qui? Ci sono 20 dipinti che mi riportano indietro; 20 ristoranti, 20 viste, 20 città collinari; 20 di molto altro ancora” scrive Tim Jepson che prosegue “perché nessun altro paese ha le ricchezze italiane, la sua impareggiabile combinazione di arte, cultura, cibo, vino, moda, opera, persone e paesaggio; né la sua vivida miscela di vecchio e nuovo, accattivante e bello“.

Tim Jepson, esperto di destinazioni turistiche, sulle prestigiose pagine del Telegraph, uno dei quotidiani più amati dagli inglesi (ma ormai anche una delle testate informative più seguite del mondo, con 4,5 milioni di follower su Facebook e 2,8 milioni su Twitter).

L’articolo originale, tra le pagine di “The Telegraph:
https://www.telegraph.co.uk/travel/destinations/europe/italy/articles/italy-reasons-to-go-back/

Fonte articolo:

SIVIAGGIA.IT

FEDERICO MASSIMO CESCHIN

 

Altri articoli di approfondimento sul nostro sito:

La fortuna di nascere in Italia, il video con Farinetti spopola sul web. I dati veri però sono altri…

“Italia, bellezza da condividere”: l’unico virus è la bellezza

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE