Lavoro e SalutePrimo Piano

Viggiano: al via il primo modello progettuale innovativo sulla formazione di donne elettriciste


Finalmente, un sogno che diventa realtà. Giuseppe Pugliese, 48 anni, imprenditore, originario di Viggiano, avvierà il primo modello progettuale innovativo sulla formazione di donne elettriciste in Val d’Agri. Un progetto tutto al femminile. L’apertura dell’ufficio è prevista per metà dicembre prossimo, nel  cuore del centro storico di Viggiano .

  • Giuseppe, finalmente esporterai anche al Sud, nel tuo paese di origine, il progetto  rivolto alle donne per diventare elettricista?

Si, per diventare elettricista non occorre un diploma o qualifica specifica, l’azienda si occupa anche di formazione del personale.

  • Quante donne saranno coinvolte e come funzionerà?

L’obiettivo è quello di assumere circa 30 unità femminili provenienti dalla Val d’Agri . Ho intenzione di avviare un progetto analogo a quello che ho creato in Toscana, fino ad ora è stato un grande successo. Il genere femminile è sorprendente per la costante dedizione e laboriosità.

  • Quali saranno gli obiettivi del progetto?

L’attuale obiettivo è quello di offrire l’opportunità di lavorare presso grandi aziende se ci daranno l’opportunità , quali l’Eni, la Total, la Bonatti, le aziende locali medio-grandi, a partecipare alle gare comunali e regionali. È previsto da parte nostra un investimento sulle energie rinnovabili, quali il settore eolico, il fotovoltaico, il biogas, della biomassa eccetera.

  • Cercherete di coinvolgere anche aziende locali?

Sicuramente saremo onorati di averli a bordo.

  • Ci sono state delle criticità nell’apertura e avvio del progetto?

Nessuna criticità.

  • Cosa ti aspetti dalla tua terra?

Ho delle grandi aspettative nei confronti della mia terra natia. Dopo circa 30 di sacrifici trascorsi di tutto il territorio nazionale e buona parte del territorio internazionale, mi auguro di poter finalmente dar vita ad una nuova realtà lavorativa, soprattutto, per far fronte a numerose famiglie che vivono un grande disagio economico a causa della precarietà del lavoro. Cercherò con tutto me stesso di creare molta più occupazione possibile in Val d’Agri, senza tuttavia trascurare quello che sino ad ora, ho realizzato altrove. Di conseguenza, offro a coloro i quali hanno voglia di sbarcare il lunario altrove, opportunità lavorative all’estero o in altre regioni d’Italia. Occorre soltanto ambizione e tanta voglia di lavorare.

Angela Pepe

 

La sede dell’ufficio a Viggiano in via Roma

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com