Notizie dal Territorio

Sagra castagna in Val d’Agri: offerta turismo enogastronomico è matura


Il successo di presenze alla sagra della castagna (Villa d’Agri-Viggiano), nel ponte ognissanti, con alberghi, strutture ricettive, ristoranti pieni, testimonia che l’offerta di turismo enogastronomico con gli itinerari del gusto in Val d’Agri è matura. E’ il commento degli operatori del Consorzio Turistico Alta Val d’Agri sottolineando che accanto ad albergatori e ristoratori l’intero territorio ha portato l’enogastronomia ad essere protagonista del nuovo sviluppo turistico regionale, valorizzando i prodotti tipici e rielaborando in veste moderna la ricchezza della tradizione gastronomica.

“Specie a seguito della pandemia, gli italiani – evidenzia Michele Tropiano, presidente Consorzio Turistico Alta Val d’Agri e di Federalberghi Potenza – stanno riscoprendo un turismo diverso, sostenibile e green, all’insegna del bere e mangiare bene e delle degustazioni dei prodotti locali. I turisti enogastronomici desiderano partecipare a esperienze enogastronomiche sostenibili, che si connotino sia per un approccio green che per l’essere responsabili socialmente. Quest’ultimo aspetto della sostenibilità, meno attenzionato, è particolarmente apprezzato con il 77% di chi viaggia con motivazione enogastronomica che si dichiara più propenso a visitare un’azienda di produzione se questa ha in essere progetti di sostegno alla comunità locale. Vi è, dunque, spazio per creare proposte coerenti, che, partendo dai valori dell’impresa – sia essa un’azienda di produzione, un tour operator o un’organizzazione di eventi -, si traducono concretamente nell’esperienza che il turista si appresta a vivere. Per questa ragione  dobbiamo pensare ai Distretti del cibo: uno strumento per la salvaguardia del territorio e del paesaggio rurale”.

L’idea-proposta del Consorzio: promuovere un Tavolo specifico in Regione con gli Assessorati competenti, Apt, Consorzio, Comuni, Pro Loco, associazioni di categoria per sostenere “cartelloni” di eventi che si svolgano tutto l’anno. La stagionalità dei prodotti è il punto di riferimento.

Il Consorzio dopo la buona riuscita delle presenze turistiche nel fine settimana 30-31 ottobre-1 novembre ha deciso di organizzare per tutto novembre i fine settimana a tema: 6-7 novembre funghi (Likos hotel); 13-14 vino (cantine Di Fuccio); 20-21 ferricello viggianese (Viggiano); 27-28 cinghiale (Kiris hotel).

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com