Primo PianoSocietà e Cultura

Riparte il Consorzio di pro loco CONPLAS


Si è tenuto il 16 maggio il primo incontro del nuovo Consiglio Direttivo del consorzio CONPLAS che riunisce le Pro Loco della Val D’Agri, dell’Appennino Lucano e della Collina Materana. Il Consorzio, nato nel 2017 e, per motivi contingenti, rimasto in fase embrionale, è ora in fase di rilancio, partendo dal rinnovo delle cariche sociali che ha visto l’avvicendarsi della prof.ssa Rosa Fortunato, della pro loco di Paterno e Consigliere Regionale UNPLI, alla carica di Presidente.

Il CONPLAS, che attualmente associa le pro loco di Castelsaraceno, Grumento Nova, Moliterno, Paterno Sant’Arcangelo, Sarconi, Spinoso, Stigliano, Tramutola ha come obiettivo di valorizzare il territorio di competenza, superando i campanilismi e operando per una crescita armonica e complementare.

All’incontro ha partecipato il Presidente del Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata, Rocco Franciosa, che, nell’augurare un buon lavoro al nuovo organismo, ha auspicato che l’attività consortile possa portare benefici al territorio interessato con un rinnovato protagonismo delle Pro Loco chiamate ad offrire un contributo per lo sviluppo sociale, culturale, ambientale e turistico in stretta collaborazione con le istituzioni locali e regionali. Ha sottolineato, poi, l’importanza di questo organismo intermedio che, facendo da tramite tra l’organismo regionale e le singole realtà, può rappresentare uno strumento utile a programmare iniziative sinergiche di area per la promozione e salvaguardia del patrimonio culturale materiale e immateriale.

La Presidente CONPLAS, dal canto suo, ha sottolineato che la mutua solidarietà tra realtà che pur essendo simili restano distinte tra di loro, permetterà di mettere in luce le peculiarità di ognuno nel contesto della unicità del territorio e contribuirà a rafforzare l’immagine di collettività attiva e propositiva.

La connotazione di una identità comune sarà la base di partenza del piano di lavoro che gli associati hanno messo a punto, puntando su progetti che possano ampliare la percezione di territorio a valenza turistica, partendo da eventi per l’estate 2022 che vedranno coinvolti tutti i borghi e costituendo un gruppo di lavoro che monitori e porti avanti progetti regionali, nazionali ed europei.

Il Consorzio, che nell’immediato futuro intende coinvolgere le altre pro loco ricadenti nei territori di competenza, auspica una proficua collaborazione con le Istituzioni, gli Enti e le altre realtà appartenenti al Terzo Settore per far sì che le sinergie siano produttive e portino a risultati concreti.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com