Lavoro e SalutePrimo Piano

Presentati i progetti di Alternanza Scuola-Lavoro realizzati dall’ISS “G. Peano” in collaborazione con la Fondazione Mattei

Un cortometraggio e la realizzazione di un piano di marketing territoriale

Per il secondo anno consecutivo, la Fondazione Eni Enrico Mattei e l’Istituto di Istruzione Superiore “G. Peano”, con i plessi di Viggiano e Marsico Nuovo, rinnovano il rapporto di collaborazione all’interno di un accordo di Alternanza Scuola-Lavoro. Un’esperienza didattico-formativa nata dall’accordo firmato tra  Eni Corporate University (ECU) e la scuola, e sviluppato dai ricercatori della FEEM.

Gli alunni della classe IIA del Liceo Classico di Viggiano, già protagonisti l’anno scorso con la realizzazione del blog turistico “My Basilicata”, hanno deciso di implementare il sito con l’aggiunta di un cortometraggio interamente pensato, scritto e realizzato da loro. “Invisible Ink” è un noir ambientato in Val d’Agri profondamente intessuto alle sue bellezze paesaggistiche. Il corto, della durata di circa 20 minuti, è una storia universale sul disadattamento e sull’insoddisfazione esistenziale e, allo stesso tempo, un viaggio in alcuni luoghi caratteristici della Valle – il Lago del Pertusillo, Palazzo Terzella a Tramutola, il castello di Moliterno, il centro storico di Viggiano – raccontato con un linguaggio più vicino alle nuove tendenze del cinema di genere e della serialità televisiva, fatte di montaggio serrato e atmosfere dark, che allo spot turistico. Un’operazione artistica realizzata da ragazzi per ragazzi, pensando soprattutto a tematiche e stili molto familiari ad un pubblico giovanile. Coordinati dal team della FEEM, gli studenti hanno lavorato a tutte le fasi della produzione filmica: dalla scrittura della sceneggiatura e definizione delle location alla regia e cast artistico fino al montaggio e postproduzione.

Agli studenti delle classi III A e III C del Liceo Scientifico di Marsico Nuovo, invece, è toccata la realizzazione di un vero e proprio piano di promozione territoriale con la creazione di itinerari turistici, mappe digitali e video interviste. Il percorso di 70 ore, articolato in fasi formative e operative, si è sviluppato attorno agli studi frutto dei progetti di ricerca sul Turismo Sostenibile e lo Sviluppo Locale del territorio lucano, condotto dalla FEEM in Basilicata.

Entrambi i progetti sono stati presentati a fine anno scolastico al dirigente scolastico, ai genitori e alle istituzioni

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com