Notizie dal Territorio

Piano strategico del marketing turistico della Basilicata 2022-2026


Qui di seguito la sintesi dell’intervento del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, all’incontro svoltosi oggi al Centro congressi Mulino Alvino, a Matera, organizzato per presentare agli operatori il piano strategico del marketing turistico della Basilicata 2022-2026.

“Viviamo un momento importante per il nostro territorio; non si esagera nel dire che è in gioco il futuro delle nostre città, dei nostri paesi e delle nostre comunità. È anche per questo che l’intervento regionale in un settore strategico come quello turistico, in questi mesi non è stato lasciato al caso né all’improvvisazione. In un periodo di crisi globale, è stata data massima importanza al comprendere le direzioni che il mondo stava prendendo, e al tempo stesso è stata data massima importanza all’ascolto della voce degli operatori. Perché il turismo, senza operatori, semplicemente non esiste.

Pertanto, come Regione e APT, abbiamo adottato un approccio sia “tattico”, per trovare soluzioni immediate ed essere così al fianco del sistema privato facendo tutto quello che il sistema pubblico regionale potesse fare, sia “strategico”, guardando oltre l’ordinario, pensando cioè ad una Basilicata in grado di affermarsi, con una rinnovata identità e con una rafforzata consapevolezza, in un mercato sempre più competitivo.

Con un impegno sostanziale di Regione e APT, sono state confermate tutte le attività di promozione e di marketing che potremmo definire “ordinarie”, e sono state sviluppate iniziative di comunicazione nuove, con linguaggi e modalità a volte inedite, che hanno consentito alla nostra “piccola” Basilicata di entrare autorevolmente nel mercato post-lockdown. Nel giugno 2020 siamo stati tra i primi a centrare la nostra offerta su ambiente e natura, su attività all’aria aperta e paesaggio. Anche grazie all’azione di contenimento della pandemia, lo scorso anno abbiamo avuto performance, in termini di arrivi e presenze, migliori della media nazionale.

Nel 2021 ci siamo concentrati sempre più sulla “libertà di movimento”. Lo spot “Basilicata Free to Move”, che molti di voi avranno visto nella campagna Grandi Stazioni, sul web o nei passaggi televisivi, è stato apprezzato dal pubblico e si è distinto per come ha interpretato la libertà ritrovata e la giovialità che oggi associamo al sentimento del viaggio.

I dati del 2021 ci fanno essere moderatamente ottimisti, non tanto per il valore assoluto dei numeri, ma per la tenuta del sistema nelle dinamiche turistiche nazionali. Se prendiamo a riferimento i valori provvisori del rilevamento statistico riferiti ai soli mesi di luglio e agosto, possiamo dire che la performance su tutto il territorio regionale è molto vicina a quella del 2019, che come tutti sappiamo è stato l’anno più importante nella storia del turismo lucano.

Mi occorre ricordare una stagione straordinaria (non ancora conclusa) di supporto al settore produttivo, con le azioni per la tenuta del sistema economico durante il lockdown. Solo per il settore turistico allargato sono stati destinati oltre 50 milioni di euro (di cui 40 già erogati) dei 177 milioni di euro di misure straordinarie per l’emergenza covid, attivate in soli 12 mesi. Parliamo di aiuti a fondo perduto a circa 1400 strutture ricettive, di cui circa 300 extra-alberghiere, a circa 100 agenzie di viaggio, a oltre 3000 imprese del settore turistico e turistico allargato (ristorazione, guide, trasporto turistico, industrie culturali e creative).

Le nostre parole, e la nostra presenza qui, vogliono rimarcare un rinnovato impegno delle istituzioni regionali, nella coscienza di aver operato al meglio delle nostre possibilità riuscendo, da piccoli lucani con i piedi per terra, a guardare più lontano di altre “grandi” destinazioni regionali. Questo incontro significa voler programmare il futuro. Essere qui oggi, significa volerlo programmare insieme a voi”.

A concludere l’incontro è stato l’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo che si è soffermato sui prossimi bandi in pubblicazione entro dicembre 2021.

“La Regione è fortemente impegnata a sostenere l’Apt e la sua azione. Dobbiamo lavorare tutti insieme e remare nella stessa direzione” ha detto Cupparo rivolgendosi agli operatori. Ed ha aggiunto: “Su Matera stiamo facendo investimenti importanti. Basti pensare che durante la pandemia abbiamo destinato 7 milioni di euro alla città dei Sassi. Ma continuiamo in questa direzione. Fra poco uscirà un bando da circa 4 milioni e 700 mila euro per artigiani, commercianti, liberi professionisti con un contributo a fondo perduto del 65 percento per acquisto attrezzature. I nostri bandi sono costruiti sulla base delle esigenze richieste direttamente dagli operatori turistici come, ad esempio, l’avviso che punta ad avere turismo tutto l’anno. Si tratta di una misura per la concessione di contributi per turismo sportivo, scolastico, congressuale, religioso e sociale con una dotazione di 2 milioni di euro per la destagionalizzazione. Noi andiamo nei territori, parliamo con gli operatori e costruiamo le misure per rispondere alle loro esigenze. Così come gli incentivi previsti dalla misura relativa al catalogo unico regionale. Lo abbiamo approvato lo scorso 29 ottobre per un investimento di 2 milioni e mezzo. Il totale dei bandi per il settore del turismo che usciranno entro dicembre 2021 ammonta a 24 milioni e 744 mila euro. Una dotazione importante perché la Regione Basilicata crede fortemente in questo comparto produttivo e nelle sue potenzialità economiche ed occupazionali”.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com