Politica

Per la vita di Radio Radicale, per il diritto umano e civile a poter conoscere per deliberare


Lunga e cordiale chiacchierata con il Sen. Gianni Pittella.

Con l’esponente del Pd abbiamo discusso di diritti umani, civili, di diritto alla conoscenza, di antiproibizionismo.

Nel ringraziare il compagno Gianni Pittella, che ha voluto farmi visita per ribadire il suo sostegno a Radio Radicale e all’iniziativa nonviolenta che sto conducendo, voglio ricordare a me stesso una frase dell’anti-totalitario Ernesto Rossi: “L’Italia non potrà essere diversa se non siamo noi capaci di volerla diversa. E volere è agire”.

E’ oggi, ora, il tempo di agire. Agire per tirare fuori il nostro Paese dalle sabbie mobili dell’antidemocrazia, della democrazia reale, dell’anti-Stato di diritto.


E’ oggi, ora, il tempo di agire per rivendicare il diritto di un popolo a poter conoscere per deliberare.

L’iniziativa nonviolenta, il Satyagraha radicale, prosegue. “L’amore e la nonviolenza – per dirla con Marco Pannella – non sono mai ricatto, perché non si ha ricatto nella difesa, nella sete, nella fame di verità e di conoscenza, se non per chi ne ha paura…”.

Viva Radio Radicale, vivano Democrazia, Giustizia, Stato di diritto e il diritto umano e civile di un popolo a poter conoscere per deliberare.

Satyagraha=Insistenza per la verità

Maurizio Bolognetti

Redazione

Il nostro non è solo un sito d’informazione. È il sito di una comunità che viene raccontata con aggiornamenti continui sotto forma di testi, foto e video. Per qualsiasi informazione o per contattarci potete utilizzare l'indirizzo email: info@gazzettadellavaldagri.it
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp