Eventi in BasilicataPrimo PianoVal d'Agri Web Tv

“Pater lignum Mater aquae” a Paterno il 6, 7 e 8 agosto una tre giorni ricca di eventi


La comunità paternese si appresta a vivere giorni intensi con la manifestazione “Pater lignum Mater aquae”, un evento inserito in un progetto di promozione del territorio che l’amministrazione e la locale pro loco hanno messo in essere nel 2020.

 

L’evento che si terrà il 6,7 8 agosto, avrà come titolo “Percorsi e radici: il fiume Agri” e, dice il sindaco del comune, ing. Michele Grieco : “Questo progetto intende valorizzare il tratto di fiume che scorre a ridosso del centro abitato, già oggetto di interventi atti a realizzare il parco fluviale dell’Agri e riconosciuto ormai come luogo dove svagarsi, fare sport in tranquillità, passeggiare, andare in bici immersi nella natura”.

L’iniziativa prevede una residenza artistica in cui scultori d’alberi di varie provenienze e tecniche si esibiranno creando delle sculture sul tema della manifestazione, l’acqua – usi e mestieri della tradizione legati alla stessa- e gli animali del bosco. Gli artisti, utilizzando tronchi, radici, rami presenti sulle sponde del fiume, interpreteranno il territorio e le sue caratteristiche traducendole attraverso i linguaggi dell’arte in installazioni che diventeranno espressione della bellezza del luogo. Gli artisti proporranno anche dei laboratori che in cui apprendere l’arte della manipolazione del legno.

La manifestazione che riprende il fil rouge di quanto proposto per “Matera 2019 – Capitale per un giorno” 2019, vedrà presenti in particolare, il cuneese Barba Brisiu, famosissimo scultore di carving chainsaw, ossia di scultura con la motosega da intaglio; il pugliese Donato Campagna, scultore figurativo; il campano Erasmo Salsano, scultore naturalista e il lucano Yusuf Hayate, scultore poliedrico.

La presidente della Pro Loco “Terra dei Padri”, prof.ssa Rosa Fortunato, dichiara: “Abbiamo chiesto agli artisti invitati di lasciarsi ispirare dal paesaggio e dalla materia acqua e di cercare con loro un dialogo intimo e personale che li porti ad esprimere al meglio la loro eccelsa qualità di scultori permettendo una nuova percezione del territorio attraverso lo sguardo dell’arte”.

 

Il sottotitolo della manifestazione: “L’armonia della scultura in legno, la vivacità della musica, l’energia dell’attività fisica, l’entusiasmo del gioco, immersi nello spettacolo della natura!” ricorda che l’esibizione degli scultori sarà affiancata da molte attività fruibili dal pubblico, sempre nel rispetto delle norme che regolano il contenimento del contagio da Covid. In particolare la Pro loco propone la ormai classica passeggiata “ Sulle vie dell’acqua”, il percorso “Il parco a piedi nudi”, questa volta sulle rive del fiume, e il tracciato “Giocoliamo 2”, una pista di  gioco disegnata lungo l’argine – la campana, il granchio, la rana, il salto a piedi uniti ecc – che permette di divertirsi restando in forma.

Vi saranno, poi, dei percorsi di cicloturismo proposti dalla società ciclistica “Loco Bikers”; la possibilità di effettuare pesca sportiva con un socio del “Laghetto Quadrifoglio” e degli appuntamenti imperdibili quali il trekking a cavallo proposto da “Le Sorgive Ranch” e l’appuntamento quotidiano con la siciliana Margherita Badalà che, con il suo laboratorio di danzateatro –  “Danza d’amore: danze e suoni d’acqua”, che si propone di sensibilizzare i partecipanti alla percezione e alla comunicazione con gli elementi naturali, esprimendosi, poi, seguendo le proprie emozioni.

Sarà presente anche il piemontese Mario Collino – “Prezzemolo”- con la sua mostra “I giochi di una volta” che, raccontando la sua passione, la trasmette al pubblico e lo coinvolge in un viaggio fantasmagorico.

Le giornate si concluderanno con l’intervento di personalità del mondo sociale e culturale e la giornata conclusiva vedrà la partecipazione del conduttore Rai Peppone Calabrese (Linea Verde-  stagione 2020/2021).

E col calar del sole si accenderanno i microfoni e, il venerdì 6, gli “Old River Swing” porteranno lo swing a passeggio lungo il fiume; sabato 7, Mirko Gisonte, con la magia della sua chitarra proporrà lo spettacolo “Mediterranean Jazz” e domenica 8 “Gli ambasciatori Lucani”, con la presenza del noto meteorologo lucano con la passione per la musica, che presenteranno lo spettacolo “La memoria dell’acqua”.

L’organizzazione auspica che gli sforzi messi in essere possano permettere al pubblico di passare momenti di spensieratezza, relax e divertimento!

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com