Notizie dal Territorio

Ospitare un rifugiato in casa? Ora sarà possibile anche in Basilicata


Arriva anche in Basilicata la rete di Refugees Welcome Italia (RWI), l’associazione che promuove su tutto il territorio nazionale l’accoglienza in famiglia di rifugiati, titolari di protezione sussidiaria e umanitaria.

RWI è una Onlus parte di un network europeo nato a Berlino nel 2014 e poi diffusosi in 14 paesi del mondo. Il funzionamento è semplice: tutte le persone – famiglie, pensionati, single, studenti – che hanno a disposizione una camera libera e desiderano utilizzarla per ospitare un rifugiato, possono registrarsi sul sito www.refugees-welcome.it. Sulla stessa piattaforma, si iscrivono i rifugiati che hanno bisogno di ospitalità. Sono poi i gruppi locali dell’associazione ad occuparsi di individuare l’abbinamento migliore, agevolando l’incontro fra la domanda e l’offerta di ospitalità.

In particolare, Refugees Welcome Italia si occupa di tutti quei migranti in uscita dai tradizionali percorsi di accoglienza (CAS e SPRAR) che ancora non sono completamente indipendenti. In Basilicata, al momento, sono diverse le famiglie che hanno già messo a disposizione la propria casa e attendono di accogliere un rifugiato.  “Il gruppo territoriale lucano nasce per supportare e per aggregare quanti vorranno iscriversi al nostro progetto. In questo momento storico, molte persone sentono l’esigenza di fare qualcosa di concreto e l’accoglienza in famiglia può essere una risposta a questo bisogno”, afferma Paola Andrisani, responsabile del gruppo appena formatosi. “In Basilicata abbiamo molti ragazzi neo-maggiorenni, arrivati in Italia da minori non accompagnati, che hanno bisogno di un posto dove andare. Molti di loro hanno ottenuto la protezione umanitaria e non possono più, a causa del decreto immigrazione, accedere agli Sprar. Il rischio è che finiscano per strada”, prosegue Andrisani.

Il gruppo può essere contattato via mail all’indirizzo basilicata@refugees-welcome.it, attraverso la pagina Facebook Refugees Welcome Basilicata o al numero  3391448687.

Chiunque voglia attivarsi per l’accoglienza sul proprio territorio, informarsi e conoscere RWI, collaborare, diventare volontario o semplicemente sostenere la rete, potrà partecipare agli incontri informativi che verranno presto organizzati.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com