Primo PianoSocietà e Cultura

“Narrazione generativa del paesaggio: il cammino, la festa, il patrimonio culturale” a Viggiano il 22 settembre



“Narrazione generativa del paesaggio: il cammino, la festa, il patrimonio culturale” è il titolo dell’iniziativa che si terrà a Viggiano giovedì 22 settembre, alle ore 16,30 al Teatro Francesco Miggiano, organizzata dalla Cattedra UNESCO in “Paesaggi culturali del Mediterraneo e comunità di saperi” dell’Università della Basilicata, in collaborazione con il Comune di Viggiano, l’Istituto Scolastico G.Peano di Viggiano, la Fondazione Eni Enrico Mattei e Noeltan Arts.

L’iniziativa rientra nel progetto “SuperScienceMe – Research is your Re-Source”, candidato dall’Università degli Studi della Basilicata insieme ai tre Atenei della Calabria, al CNR e alla Regione Calabria, e approvato dalla Comunità Europea per per l’“European Researchers’ Night”  (Call: HORIZON-MSCA-2022-CITIZENS-01, Program H2020). Nell’ambito del progetto, molti sono i luoghi della Basilicata dove l’Università lucana si sta raccontando, con iniziative ed eventi rivolti alle comunità, e portando lo sguardo proprio ai territori e ai paesaggi della regione. A Rionero in Vulture, Barile, Genzano di Lucania, Pietragalla, Tito, Armento, Accettura, Viggiano, Stigliano, San Severino Lucano, e nei due capoluoghi di provincia, Potenza e Matera, oltre 30  ricercatori stanno raccontando le loro storie e passioni, nelle piazze, nelle scuole, nei pub, nei teatri, nei luoghi d’incontro e nelle biblioteche.

A Viggiano interverranno: Angela Colonna, responsabile della Cattedra UNESCO in “Paesaggi culturali del Mediterraneo e comunità di saperi” dell’Università della Basilicata; Amedeo Cicala, Sindaco di Viggiano; Serafina Rotondaro, Dirigente dell’Istituto Scolastico G.Peano di Viggiano; Francesco Tarlano, Direttore del Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Val d’Agri; Annalisa Percoco, ricercatrice della Fondazione Eni Enrico Mattei; Antonello Faretta, presidente della Noeltan Arts; gli alunni della III A del Liceo Classico di Viggiano.

Durante l’evento verrà proiettato per la prima volta in pubblico il cortometraggio partecipativo “Il Cammino di Viggiano, tra Passato e Presente”, realizzato all’interno del Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento “EtnoLab Viggiano: un percorso di candidatura UNESCO”, con la supervisione artistica di Antonello Faretta.

“Narrare il paesaggio per generare futuro, un futuro ricco di opportunità per tutti, sostenibile e rispettoso della Terra: per andare in questa direzione, le risorse, i patrimoni a cui attingere sono le nostre culture e le storie di cui esse si nutrono, le ricorrenze in cui facciamo festa, camminando insieme, e la nostra capacità di essere comunità di saperi” commenta Angela Colonna.

L’attività si colloca, inoltre, all’interno del percorso partecipato identitario verso la candidatura della festa della Madonna e del cammino regionale di pellegrinaggio al monte di Viggiano nella Lista del Patrimonio UNESCO, e come continuazione del percorso avviato con gli studenti del Liceo Classico di Viggiano nel progetto PCTO dal titolo “EtnoLab Viggiano: un percorso di candidatura UNESCO”.

 

Pagine social dove trovare le iniziative realizzate dall’Università della Basilicata per La Notte Europea dei Ricercatori 2022:

https://www.facebook.com/nottericercatoribasilicata

https://www.instagram.com/notte_europea_dei_ricercatori/

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com