Primo PianoPolitica

Marsico Nuovo: Il giudice di pace non si tocca!

La soppressione vista come ingiustizia

I rappresentanti di Forza Italia di Marsico Nuovo, Antonio Pasquariello e Silvano Sassano, contestano fermamente la soppressione degli uffici del Giudice di Pace a Marsico Nuovo e fanno rilevare che sono in gioco (e si pregiudicano) servizi fondamentali dell’esercizio della Giustizia di base. Forza Italia di Marsico Nuovo prende atto che le ripetute e incisive battaglie, portate avanti da intere generazioni per affermare principi modernissimi e universali come quelli di «sussidiarietà» e di «prossimità, vengono ignorate del tutto.
«Quello che più sorprende è il fatto che si inquadra e giustifica questo drastico provvedimento collocandolo nell’attuale congiuntura economico-finanziaria. Niente di più immotivato e di più inaccettabile!
Il provvedimento non porterà alcun risparmio alle casse dello Stato, ma solo danni e disagi ai cittadini».
I locali per i Giudici di Pace sono messi disposizione gratuitamente dai Comuni, ai quali non viene dato neanche un euro per il fitto, per la manutenzione e per le spese di gestione (luce, gas, ecc.). Non si può neanche parlare di spesa per il personale a carico dello Stato. Allora qual’è il risparmio che lo Stato realizza con la cancellazione degli Uffici dei Giudici di Pace, le cui spese sono sostenute dai poveri Comuni?
Pasquariello e Sassano chiedono all’attuale amministrazione comunale di intraprendere azioni di protesta unitarie con i sindaci e gli avvocati del territorio per evitare l’ingiustizia del decreto di soppressione.
«I cittadini e i territori – concludono – non possono subire le conseguenze di questi disastrosi provvedimenti».

FONTE: LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS