Notizie dal Territorio

“Mare della Magna Grecia”, prima area protetta dello Ionio

Non può che produrre grande soddisfazione apprendere che la giunta regionale ha accolto completamente la mia proposta, presentata già da un paio d’anni, per l’istituzione di un nuovo sito “Natura 2000” denominato “Mare della Magna Grecia“.

Ad affermarlo è il consigliere regionale Paolo Castelluccio rivendicando, come risulta dagli atti amministrativi del Consiglio, l’iniziativa finalizzata alla tutela dell’habitat delle coste joniche sede di nidificazione delle tartarughe marine caretta -caretta e alla salvaguardia della ricca presenza di biodiversità sia marina che terrestre, faunistica e floreale. Non è certo il cambio di termine – per me più adatto Parco della Magna Grecia – a cambiare nulla. Una proposta – sottolinea Castelluccio – che ho elaborato di intesa con alcuni consiglieri comunali di Policoro, per l’istituzione del parco marino allo scopo di preservare il territorio da attività non compatibili con l’ambiente.

E’ questo lo strumento più efficace per sconfiggere il rischio trivelle nello Jonio che non è ancora definitivamente superato nonostante il cambio di rotta del Governo Lega-M5S dovuto alle proteste delle comunità del metaponrtino-tarantino-cosentino. Per completare l’azione di tutela ambientale del Metapontino da collegare alla promozione del patrimonio culturale – dice Castelluccio – c’è da fare un altro passo importante: l’istituzione del Parco archeologico della Magna Grecia che il deputato Cosimo Latronico ha sostenuto nella scorsa legislatura parlamentare e quindi da parte della Regione va previsto nel programma Fesr 2014-2020 uno specifico fondo in modo da finanziare un programma per prepararsi all’attività del Parco.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com