Primo PianoVal d'Agri Web Tv

Lo Juventus Club Val d’Agri “Alessandro Del Piero” ha donato un defibrillatore al Comune di Marsicovetere

Il nostro non è solo un gesto di solidarietà sociale, ma un dovere morale nei confronti della memoria di Francesco Sanchirico, e dare continuità alla donazione fatta in passato dai suoi familiari” ha dichiarato il Presidente del Club Francesco Marinelli.

Si è svolta nella giornata di ieri la consegna al Comune di Marsicovetere del nuovo defibrillatore da destinare allo Stadio “Francesco Sanchirico” di Villa d’Agri. Il “device” è stato donato dall’Associazione Juventus Club “Alessandro Del Piero”, come gesto di solidarietà e in ricordo del giovane calciatore Francesco Sanchirico al quale esso è intitolato, scomparso prematuramente durante una partita di calcio. Alla cerimonia di consegna erano presenti il sindaco di Marsicovetere Marco Zipparri, il vice sindaco Giuseppe Molinari, l’assessore con delega allo Sport Michele Varalla, il presidente del Juventus Club Francesco Marinelli, la Presidente della Società Giovanile “Progress Villa d’Agri” Antonietta Bove.

Anche un atleta con le migliori performance e un calciatore dalle più grandi doti può subire infortuni, malattie e in casi estremi decedere. Diversi sono gli atleti, anche tra i più noti, che hanno perso la vita su un campo di calcio o in altri ambiti sportivi: decessi causati da ictus o da arresti cardiaci, le cosiddette Morti Cardiache Improvvise (MCI) che possono colpire anche sportivi molto giovani. Diventa così scottante ed una priorità imprescindibile la prevenzione nello sport, a partire dalla giovane età.

SERVIZIO VIDEO DELLA NOSTRA REDAZIONE AL LINK:

https://www.facebook.com/Gazzettadellavaldagri/videos/778170666220454

Secondo i dati riportati dagli istituti di statistica come l’ISTAT – inerenti ai decessi o agli infortuni nello sport – e dai centri medici più accreditati come l’UTIC, si evince che la MIS (Morte Improvvisa da Sport) colpisce in particolar modo i soggetti con un’età inferiore ai 35 anni ed è più frequente tra gli uomini. Si apprende, inoltre, che ad essere più colpiti sono gli sportivi dilettanti e gli amatori, a causa di minori controlli medici. Le società sportive più importanti che operano nei settori agonistici prevedono, infatti, con sempre più attenzione, programmi di prevenzione finalizzati a screening completi, che permettano di rilevare la presenza di patologie pregresse negli atleti e consigliare analisi più accurate ed approfondite.

<<Ritengo che lo sport sia una pratica indispensabile, tra i giovani per il grande senso educativo e di disciplina che esso trasferisce e tra gli adulti per gli enormi benefici che apporta alla salute psico-fisica di un essere umano>>, sottolinea il sindaco di Marsicovetere, Marco Zipparri. <<Non bisogna, però, trascurare la prevenzione e l’attenzione alle modalità con cui le attività sportive vengono svolte, in special modo quelle amatoriali. Per questi motivi, con la mia amministrazione siamo attenti a corredare di defibrillatori o apparecchi di ultima generazione ogni luogo deputato allo sport, frequentato da giovani atleti o sportivi più in generale>>, ha concluso il primo cittadino.

 

https://www.facebook.com/Gazzettadellavaldagri/videos/778170666220454

 

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com