PoliticaPrimo PianoSpeciale Elezioni Regionali 2019

Lega – M5S: In Val d’agri è guerra totale!

In Basilicata nessun patto di "non belligeranza" sotterraneo, oggi Salvini e Giulia Grillo si contendono le piazze della Val d'Agri


Prima in Abruzzo, poi in Sardegna le due anime del governo “gialloverde” hanno cercato di evitare il “corpo a corpo” elettorale nelle piazze, proprio per non creare fibrillazioni eccessive all’interno dell’esecutivo nazionale.

Una strategia che sembra aver premiato unicamente la Lega, in crescita impressionante in entrambe le regioni.

Al contrario, M5S sta subendo una vera e propria emorragia elettorale: diverse sono le ragioni ma è evidente che il movimento guidato da Luigi Di Maio sta pagando il prezzo più alto della responsabilità di governo.

In seguito a diversi malumori della parte più “Ortodossa” dei pentastellati (Roberto Fico e Alessandro di Battista su tutti), la maggioranza dei grillini pare essersi convinta di dover cambiare atteggiamento nei confronti dell’alleato di governo: “Dobbiamo tornare a marcare la nostra diversità, sui territori dobbiamo combattere Salvini con maggiore determinazione.”

Secondo alcuni retroscena, diversi parlamentari avrebbero caldamente consigliato a Luigi Di Maio di attaccare frontalmente Salvini per chiarire ai cittadini chiamati al voto che l’alleanza di governo con il carroccio è un fatto “Temporaneo e dettato dalla legge elettorale approvata dal PD”.

Questo cambio “tattico” avrà conseguenze immediate sulla tenuta dell’esecutivo?

Staremo a vedere.

Di certo, per la prima volta dalle scorse elezioni politiche, oggi assisteremo proprio in Val D’Agri ad uno scontro “diretto” tra due ministri dell’esecutivo, impegnati a sostenere candidati alternativi.


Oggi, infatti, Salvini sarà prima a Viggiano presso il COVA  e poi a Villa D’Agri in piazza Zecchettin per sostenere il candidato di  Centrodestra Vito Bardi. Contemporaneamente, il Ministro della Salute Giulia Grillo sarà  a Villa D’Agri per sostenere  il candidato governatore pentastellato Antonio Mattia.

Due ministri dello stesso esecutivo “faccia a faccia” nello stesso momento, a pochi metri di distanza, per sostenere due candidati alternativi.

Basilicata “Laboratorio Politico”, è proprio il caso di dirlo.

Ne vedremo delle belle…

Ad ogni modo, la nostra redazione sarà presente  per raccontarvi tutti gli sviluppi di una giornata di campagna elettorale veramente infuocata.

 

 

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp