Notizie dal Territorio

Lagonegro: in Procura un’intesa contro la violenza alle fasce più deboli

Su iniziativa del procuratore di Lagonegro, Vittorio Russo, è stato sottoscritto, ieri mattina, un protocollo d’intesa contro la violenza alle fasce deboli, soprattutto alle donne. Il protocollo proposto dal capo della procura è stato sottoscritto tra Prefettura, Azienda San Carlo di Potenza, comune di Lagonegro, Ordine degli assistenti sociali della Basilicata, Carabinieri e Guardia di Finanza, e ha l’obiettivo di rafforzare la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere nell’area sud della regione promuovendo la costituzione di una task force interistituzionale.

«Quello che abbiamo siglato questa mattina (ieri mattina per chi legge, ndr) è un atto significativo e non solo perché avviene a pochi giorni dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne – ha detto il procuratore Russo -. Avviamo un percorso che renderà più efficiente l’azione di contrasto ad una problematica molto delicata e sentita dall’opinio – ne pubblica». Fotografare la piaga della violenza alle donne alla luce dei dati ufficiali non è facile: «Il fenomeno è in gran parte sommerso perché molte violenze avvengono in famiglia per opera del partner o comunque di una persona conosciuta – avverte il procuratore -.Tra gli obiettivi del protocollo c’è proprio quello di portare a galla il sommerso». Russo ha poi sottolineato che crescono nella zona i casi di stalking. «La prefettura – ha sottolineato il prefetto Giovanna Cagliostro – avrà il compito di ricevere ed elaborare i dati che verranno forniti dalle altre istituzioni che hanno siglato l’intesa.

Questi dati saranno poi resi noti alle scuole. Si avvia, quindi, un percorso che è decisivo per trasmettere i valori fondanti del vivere civile». Parte, insomma, un lavoro importante, essenziale per tutelare la dignità e la serenità di vita delle fasce più deboli della popolazione. «Questa importante task force – ha aggiunto il sindaco Pasquale Mitidieri – condividera’ un percorso di formazione al fine di parlare un linguaggio comune sul tema della violenza e sara’ sicuramente di grande utilità per favorire la denuncia, l’assistenza e la tutela delle donne maltrattate». Presenti alla firma del protocollo anche il direttore generale dell’Azienda San Carlo di Potenza, Rocco Maglietta, il presidente dell’Ordine degli assistenti sociali della Basilicata, Luisa Comitino, il comandante della Compagnia carabinieri di Lagonegro, capitano Alessandro Perrotta, e il luogotenente della Guardia di Finanza di Lauria, Giovanni Asaro.

FONTE: PINO PERCIANTE – LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS