Primo PianoSocietà e Cultura

La Val D’Agri ricorda la piccola Marzia: la commossa testimonianza di Elena Santarelli

A Grumento, giornata di memoria e speranza: con "Heal" per sconfiggere il Tumore Cerebrale infantile



Una giornata di memoria e di speranza: tutta la comunità della Val D’Agri ha ricordato la piccola Marzia.

Un intero popolo si è stretto attorno a mamma Valeria e a papà Paolo, due genitori che, nonostante tutto, hanno deciso di non arrendersi ancora.

Non arrendersi, concretamente significa credere che il Tumore Cerebrale Infantile possa essere sconfitto, attraverso il lavoro dei medici e dei ricercatori.

Il progetto “Heal” nasce con questa finalità: dal 2016, un equipe di medici specializzati guidati dalla dott.ssa Angela Mastronuzzi (Primario del Reparto di Neuroncologia dell’Ospedale “Bambin Gesù di Roma”),  prova a nutrire le speranze di vita di tanti bambini colpiti da questa gravissima patologia.

Testimonial nazionale del progetto “Heal” è l’attrice e modella italiana Elena Santarelli.

La conduttrice televisiva era presente oggi a Grumento Nova ed ha voluto raccontare il profondo legame affettivo con la piccola Marzia e con i suoi genitori.

In mattinata, la raccolta fondi per finanziare il nuovo programma di ricerca operativa di “Heal”, attraverso la vendita di uova di Pasqua Speciali.

Nel pomeriggio, presso il castello “Sanseverino”, il momento del cordoglio e della memoria.

Il Sindaco di Grumento Antonio Imperatrice ha introdotto gli interventi con un commosso ricordo della piccola concittadina scomparsa.

Poi ha preso la parola il segretario di “Heal” Simone Di Biase, il quale ha evidenziato la necessità di implementare i finanziamenti ad un progetto che sta portando dei risultati importanti.


Successivamente, la relazione della dott.ssa Angela Mastronuzzi ha raccontato di come ci siano anche delle piccole luci: ” Pian piano, stiamo arrivando ad una riduzione importante della mortalità causata  da questa terribile patologia.  Purtroppo qui siamo a testimoniare che non riusciamo a salvare tutti i bambini, per questo è importante continuare a credere nella ricerca.”

La testimonianza di Elena Santarelli è un insieme di orgoglio e commozione: “Sono abituata a parlare in pubblico ma qui, oggi, è davvero molto difficile. Ho condiviso con Valeria e Paolo momenti di dolore, speranza, rassegnazione. Quando all’interno di una famiglia piombano   eventi di questo tipo, nulla può essere come prima. Facciamo finta che tutto vada bene, indossiamo maschere di comodo ma, in realtà, ci vuole una forza immane per reagire, per non cedere allo sconforto totale. Io sono qui per testimoniare lo splendore di questi due genitori, i quali, nonostante tutto, hanno ancora l’energia e la voglia di mettersi a disposizione degli altri, della propria comunità. Grazie Valeria, Grazie Paolo!”

Ed è proprio Valeria Vertunni, madre della piccola Marzia, a chiudere l’iniziativa con una dichiarazione di ringraziamento semplice ed inequivocabile : “Oggi più che mai, sono orgogliosa di essere Grumentina.”

Erano presenti all’iniziativa, tra gli altri, il consigliere regionale Carmine Cicala, il sindaco di Viggiano Amedeo Cicala ed il Presidente del “Grumentum Val D’Agri” Antonio Petraglia. 

 

 

Andrea Mario Rossi

27 anni, Tramutolese. Una sola ossessione: raccontare i fatti mentre essi si compiono.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp