Fragilità del territorio lucano: proposte e interventi urgenti per salvare l’ambiente e la natura

di Giulia Giarletta

Lo stato di recessione economica e il diffuso degrado del patrimonio territoriale ed ambientale, impongono ai responsabili politici ed alle realtà economiche e sociali del territorio lucano impegni certi e immediati.

Investire in ambiente è ormai una priorità ineludibile sia per contenere e prevenire i disastri sempre più frequenti per effetto del cambiamento climatico e della fragilità dei terreni sia per ridare slancio all’economia e all’occupazione.

Per superare la crisi bisognerebbe intervenire con urgenza nei seguenti settori prioritari: dissesto idrogeologico (frane ed alluvioni); erosione costiera; sistema depurativo delle acque; bonifiche discariche e siti inquinanti; fonti rinnovabili ed energia diffuse;  messa in sicurezza manutenzione ed adeguamento energetico degli edifici pubblici; monitoraggio in Val d’Agri, finalizzati alla valutazione sanitaria della qualità dell’aria-per attività estrattive petrolifere; Interventi occupazionali e iniziative

congiunte mediante: accelerazione delle procedure di affidamento e apertura dei cantieri con le risorse disponibili e non spese; censimento delle progettazioni esecutive e cantierabili in tutti enti locali e territoriali; attivazione dei Fondi Strutturali per gli interventi in ambienti.

Dico: – Anche noi possiamo fare qualcosa per tingere di verde il nostro futuro. Ecco 12 piccoli gesti quotidiani che possiamo fare per salvaguardare l’ambiente e La natura:

  1. Ridurre il consumo di acqua;
  2. Usare meno l’automobile;
  3. Non sprecare energia elettrica;
  4. Ridurre il consumo di carne e pesce;
  5. Fare la raccolta differenziata;
  6. Fare una “spesa intelligente”;
  7. Usare la carta riciclata;
  8. Acquistare mobili di legno certificato;
  9. Ottimizzare il riscaldamento;
  10. Scegliere cosmetici e detersivi ecologici;
  11. Non buttare carte, oggetti vari per le strade;
  12. Non sporcare e non buttare bicchieri, bottiglie, carte e quant’altro sulle spiagge.

Grazie a tutti per l’attenzione.

GIULIA GIARLETTA

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE