Il sindaco di Viggiano, Cicala: «Un anno di amministrazione vicino alla gente»

Come succede per ogni buona amministrazione comunale la fine dell’anno è sempre il momento giusto per fare un bilancio su quanto svolto. Il sindaco di Viggiano, avv. Amedeo Cicala, ha voluto fare un resoconto di questi dodici mesi del 2019 con la massima trasparenza perché́ nel lavoro svolto c’è l’orgoglio di un intero paese.

«Come Sindaco di Viggiano ho cercato e cerco di dare il massimo impegno affrontando in prima persona tutte le problematiche per poi condividerle con i Consiglieri e Assessori» – ha esordito il primo cittadino  Cicala.

«Una squadra coesa con un unico obiettivo che è quello appunto di risolvere i problemi e di dare il massimo per consegnare delle risposte ai cittadini. Abbiamo dovuto fare delle scelte e dare delle priorità̀, ma siamo comunque certi di aver fatto del nostro meglio per trovare soluzione ai maggiori e più̀ impellenti problemi della comunità̀ che è al centro della nostra attenzione. Il nostro obiettivo, come negli anni precedenti ed anche per questo 2019, è stato ed è quello di pensare innanzitutto alla nostra comunità̀ operando scelte prudenti in linea con le indicazioni di risparmio sulla spesa pubblica ed in base alle risorse a disposizione.»

«Credo – aggiunge il sindaco – che in un momento come quello attuale, in cui governare un ente locale è assai più̀ complesso che in passato per tanti motivi ormai ‘strutturali’ e non contingenti, la sfida che abbiamo raccolto sia stata assunta con responsabilità̀, passione e molto impegno. I risultati, che sinteticamente presentiamo oggi a disposizione di chiunque, ne sono una concreta dimostrazione. Considero questo il momento del confronto per eccellenza: il resoconto annuale è, infatti, uno strumento che permette a tutti i cittadini di fare valutazioni, commenti e rilievi critici che ho sempre ritenuto essenziali per una costruttiva riflessione su quanto fatto e quanto ancora da fare.»

Il sindaco di Viggiano poi passa ad illustrare le principali iniziative intraprese nell’anno appena trascorso.

«Tra le prime iniziative importanti che abbiamo messo in atto in questo anno, c’è senza dubbio quella finalizzata alla promozione della conoscenza della montagna e dell’attività̀ sportiva Sciistica, mediante la realizzazione di progetti didattici che prevedono la fruizione delle strutture sciistiche sulla Montagna Grande di Viggiano. L’iniziativa, che si è sviluppata nei mesi invernali, mirava ad incentivare l’approccio dei più̀ giovani alla montagna e alle pratiche sportive, contribuendo così a formare nuovi amanti della natura e dello sport che saranno i fruitori del territorio del domani. Era rivolta agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio nazionale. Visto l’enorme successo riscontrato riproporremo la stessa iniziativa anche per il prossimo anno ed infatti già̀ molte le scuole della provincia di Matera oltre che del comprensorio che verranno sulle nostre piste da sci.»

«Il Comune di Viggiano, nell’ambito di Matera Capitale della Cultura 2019, è stato capofila del Progetto “Extra Matera 2019” che insieme ad altri comuni, la Fondazione Eni Enrico Mattei, la Provincia di Matera, la Cattedra Unesco dell’Università̀ degli Studi della Basilicata e l’A.P.T Basilicata ha allestito a Matera un temporary Infopoint attivo per due giorni a settimana con convegni, dibattiti, proiezioni digitali, intermezzi teatrali e musicali che ha consentito ai tanti visitatori di conoscere i principali itinerari turistici che può̀ offrire l’entroterra lucano e quindi la nostra Val d’Agri.»

 

«Dal prossimo anno, invece, prenderà̀ il via il “borsellino elettronico” collegato al bonus energetico e bonus bebè̀, che insieme al Bonus Sport vanno nella direzione di rafforzare la piccola economia locale. Questo nuovo sistema di pagamento che abbiamo messo su, rappresenta un investimento che va a favore, soprattutto, delle piccole attività̀ e quindi dei commercianti, con lo scopo di creare e mantenere un’economia e un circolo virtuoso all’interno del territorio. Una famiglia tipo, oggi a Viggiano, per il bonus energetico percepisce 700 euro e per il bonus bebè̀ fino a 5.500 euro in base al numero di figli. La novità̀ vera sta, che di questi bonus elargiti ai cittadini viggianesi, una parte dovrà̀ essere spesa attraverso il “borsellino elettronico” che il Comune provvederà̀ a caricare, in tutte le piccole attività̀ anche quelle future del territorio di Viggiano.»

«Un’altra iniziativa importante da menzionare è sicuramente quella di aver avviato i lavori per candidare la Festa della Madonna di Viggiano ma anche il Monte Sacro con i suoi Sentieri a Patrimonio immateriale e materiale dell’Unesco. Sarà un percorso lungo e difficile ma noi ci proveremo.»

Infine il primo cittadino, Amedeo Cicala, passa ad illustrare le principali  opere realizzate e inaugurate nel 2019 a Viggiano.

«Sono numerose le opere pubbliche, tra piccole e grandi, avviate ed altre concluse in questo anno. Voglio ricordare solo le più̀ importanti, come i lavori in corso per la realizzazione di un Orto botanico e di Piazza Giovanni Paolo II antistante la Basilica Pontificia Minore, e in fase di conclusione quelli della realizzazione dell’Arena Vejanum, del Teatro del Morticello e della realizzazione di un Ponte pedonale che riprende il vecchio tratturo della Madonna nera, sul torrente Alli. Invece tra le opere concluse ed inaugurate c’è senz’altro il Palavejanum, il palazzetto dello Sport di Viggiano. Realizzato in soli due anni e mezzo che si trova all’interno della Cittadella dello Sport, ed è destinato ad essere la casa dello sport dei viggianesi e non solo. Un’opera pubblica importantissima per la comunità̀ che permetterà̀ la realizzazione di eventi e numerose attività̀ sportive e ricreative, nonché́ essere anche uno dei cuori pulsanti dell’attività̀ agonistica provinciale e regionale. È un impianto sportivo di 1700 mq dotato di un campo centrale per il calcetto e la pallavolo, di spogliatoi per atleti ed arbitri oltre i servizi generali e 400 posti a sedere.»

 «Infine voglio ricordare che sono stati portati a termine i lavori per la realizzazione della nuova Piazza San Giovanni, dedicata interamente alla musica. Difatti, è una piazza con servizi connessi di 20 mila metri quadrati a forma di Arpa, tra le più̀ grandi di Basilicata e del Sud Italia con all’interno la grandissima Fontana della Musica con giochi di acqua e luci che si muovono appunto a ritmo di musica. Ai quattro angoli di essa troviamo quattro statue in bronzo dedicate alla plurisecolare tradizione musicale viggianese raffiguranti delle donne che suonano l’Arpa, il Violino, il Flauto e il Violoncello.»

In conclusione, una riflessione sulla negoziazione in atto in merito alla concessione per la coltivazione di idrocarburi per ulteriori 10 anni in Val d’Agri.

«Ho presentato di concerto con altri amministratori numerose proposte al Presidente Bardi e all’intero Consiglio Regionale di Basilicata, proposte che hanno suscitato interesse e dibattito sull’intero scenario politico regionale. Sono convinto e spero che molti dei punti richiesti siano motivo di confronto acceso tra Stato, Regione, Enti Locali e Compagnie petrolifere. L’area territoriale dove si concentrano le estrazioni meritano a distanza di anni una attenzione e priorità che in passato non vi è stata. La dignità e l’orgoglio dei Valligiani non devono essere trattati soltanto sul quantum monetario da far cadere su tutti i lucani, ma a loro va garantita una reale visione di sviluppo e di crescita attraverso opere infrastrutturali concrete, progetti di sviluppo e quindi di occupazione di breve realizzazione. È giunto il momento del fare.»

 Il sindaco Cicala coglie l’occasione di augurare a tutti un felice 2020.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE