Politica

Il Presidente del Consiglio Regionale Carmine Cicala lascia la Lega

Resta nel centrodestra, si ipotizza un suo ingresso in Fratelli d'Italia




Non è più un’indiscrezione, Carmine Cicala, attuale Presidente del Consiglio regionale di Basilicata non fa parte più della Lega di Matteo Salvini. Dopo che a novembre scorso Massimo Zullino e Gianni Vizziello, prima ancora Tommaso Coviello e Dina Sileo, formalizzarono la loro uscita con la nascita di una loro lista civica, ora è stata la volta di Carmine Cicala. Una questione, quella dell’attuale presidente del Consiglio Regionale, che si trascinava da tempo con continue riflessioni, discussioni e pensieri contrari a certe indicazioni del partito di Salvini come precisato dallo stesso Cicala. Ricordiamo che a settembre anche il fratello, Amedeo Cicala, sindaco di Viggiano, ha abbandonato la Lega per aderire a Fratelli d’Italia.

È stata una decisione sofferta ma le mie convinzioni e le mie priorità non coincidevano più con quelle del partito della Lega”.

Poche e chiare parole, quelle di Carmine Cicala, per chiudere una stagione politica con la formazione politica di Matteo Salvini che dall’entusiasmo per la vittoria del centro-destra in Basilicata si è passati nel tempo a incomprensioni e a non condividere le linee d’azione per realizzare il programma elettorale.

Continuerò a lavorare per il bene comune e lo sviluppo della Basilicata. Sicuramente all’interno del centro destra ma da un’altra tribuna politica che permetterà di mettere in campo azioni nette e decise nel solo interesse della Basilicata”.

Intanto alle ore 11 di martedì 24 gennaio 2023, nell’aula Dinardo è convocato il Consiglio Regionale. In quell’occasione si vedranno realmente i numeri della maggioranza. Se verrà confermata l’adesione di Carmine Cicala a Fratelli d’Italia gli uomini di Giorgia Meloni passeranno a 5 componenti. Un numero che si rifletterà molto probabilmente sulla composizione dell’attuale Giunta.

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com